Ultimo appuntamento con le Fiabe statistiche di Istat


Quest’anno tra i nuovi partner della nostra campagna troviamo l’Istat, l’Istituto Nazionale di Statistica, che partecipa con uno speciale “Ciclo di letture ad alta voce” di racconti tratti dai due volumi di Fiabe statistiche: “Le streghe di Bayes e altre storie” (2017) e “Il Pavone della pioggia e altre storie” (2019).

Ma cos’è una fiaba statistica e qual è il suo senso? Questa iniziativa rientra fra le attività di promozione della cultura statistica che Istat progetta per migliorare la conoscenza e la comprensione dell’informazione quantitativa. Con la lettura di racconti ad alta voce, l’Istituto sperimenta una nuova modalità di divulgazione scientifica realizzando dei podcast dedicati a bambini e ragazzi, adatti anche a quanti desiderano approcciare il linguaggio della statistica in modo semplice e divertente.

In particolare, Fiabe statistiche. Letture d’autore è un evento web che si articola in cinque appuntamenti, il primo dei quali è stato giovedì 11 giugno. La prima fiaba protagonista è “Una, dieci, cento, mille notti di luna” (tratta da Le streghe di Bayes e altre storie), che narra la vicenda del mercante Amleto e della figlia Ada che è costretta a vivere nel fondo di una caverna buia a causa di un malvagio sortilegio della strega Saputona e, in questa difficile condizione, comprende il significato della legge dei grandi numeri.

La fiaba protagonista del secondo appuntamentomercoledì 17 giugno, è “Alla ricerca del gatto perduto” (sempre tratta da Le streghe di Bayes e altre storie) che narra la storia della famiglia reale di un paese sempre uguale, Monotònia, grigio e triste, che scopre le meraviglie della diversità nel paese di Varianza.

Il terzo appuntamento, mercoledì 24 giugno, ha come protagonista la fiaba “Il soldino dimenticato” (da Le streghe di Bayes e altre storie) che narra la storia di una moneta che, scordata dentro la tasca di un elegante cappotto riposto in soffitta, nel tempo perde il suo valore e lo riacquista grazie allo sguardo entusiasta di una bambina.

Il quarto appuntamento, mercoledì 1 luglio, prevede la lettura di “Un letto lungo un sogno” (tratta da Il pavone della pioggia e altre storie) che narra la vicenda degli abitanti del Regno di Misurino che scoprono il metodo di misurazione grazie all’altezza spropositata del Principe, che non smetteva mai di crescere!

Il ciclo si è concluso mercoledì 8 luglio, con il quinto appuntamento dedicato alla fiaba “Il pavone della pioggia” (tratta dall’omonima raccolta), che racconta la storia di Berny, un bambino che imparò a leggere i segni nel cielo e a prevedere le condizioni climatiche, pur non essendo un mago della pioggia come il padre, sfruttando il concetto di probabilità.

 

 

  • 715