Al via la decima edizione de Il Maggio dei Libri: creatività digitale e appuntamenti online. E il viaggio prosegue fino al 31 ottobre.


Al via la decima edizione de Il Maggio dei Libri: creatività digitale e appuntamenti online, a cominciare dalla maratona letteraria in streaming e dalla rubrica social #inLibreria, dedicata a editori e librai.
E il viaggio prosegue fino al 31 ottobre.

 

22 aprile 2020. Per Il Maggio dei Libri il 2020 segna un traguardo davvero importante: ideata nel 2011, la campagna di promozione della lettura del Centro per il libro e la lettura del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo festeggia la decima edizione e si appresta a celebrarla attraverso iniziative e novità. Prima tra tutte la durata, perché Il Maggio dei Libri resterà accanto alla sua comunità di pubblico, partner e collaboratori fino al 31 ottobre, valorizzando ancor di più quel patrimonio di creatività, impegno e competenza già visibile nelle oltre 2.500 iniziative finora registrate in banca dati e svolte, per la maggior parte, in forma digitale. Un’opportunità per continuare a incontrarsi e coltivare anche sul web il piacere di Leggere per scoprire se stessi, Leggere per scoprire gli altri e Leggere per scoprire il mondo, come suggeriscono i tre filoni tematici che accompagnano il tema istituzionale di questa edizione Se leggo scopro, rappresentato visivamente dall’opera dell’illustratrice Mariolina Camilleri. Ad annunciare l’incipit della campagna sono stati, in un video, Paola Passarelli (Direttore – Direzione generale “Biblioteche e diritto d’autore”), Romano Montroni (Presidente del Centro per il libro e la lettura) e Angelo Piero Cappello (Direttore del Centro per il libro e la lettura).

“Il Maggio dei Libri inizia nella Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore e mi fa piacere sottolineare proprio questa seconda componente della festa: senza le opere dell’ingegno non avremmo libri da leggere, opere da ammirare, ascoltare, condividere. Che vita sarebbe senza questo immenso patrimonio culturale?”, afferma Paola Passarelli. “Questa campagna è anche un’occasione per tornare a riflettere sull’importanza di tutelare e diffondere la creatività”.

“Sono felice di festeggiare i primi 10 anni di questa nostra campagna e soprattutto di constatare come la grande comunità costruita nel corso delle edizioni stia rispondendo all’emergenza: con spirito di resilienza e immutato entusiasmo”, dichiara Romano Montroni. Che aggiunge: “Abbiamo sempre sostenuto che la lettura ha un fondamentale valore sociale per la crescita personale, culturale e civile: momenti come quello che stiamo vivendo ci spingono a lavorare ancora di più, e in forme nuove, in questa direzione”.

“L’impossibilità di realizzare Il Maggio dei Libri in maniera tradizionale non ci ha scoraggiati – commenta Angelo Piero Cappello – anzi, ha permesso che ci riorganizzassimo e ideassimo nuove forme di condivisione e contatto con realtà e soggetti attivi sul territorio nazionale, con i quali da sempre collaboriamo. Lo spazio virtuale su cui oggi siamo così presenti è lo strumento che ci permette di approfondire sodalizi già attivi e crearne di nuovi ma il risultato sarà reale: una rete strutturata e capillare, ancora più salda”.

Uno straordinario impegno collettivo che, in attesa di poter tornare a colorare piazze, biblioteche, teatri, scuole, librerie e laboratori, trova nei canali social de Il Maggio dei Libri la cornice ideale in cui esprimersi. Infatti, dopo i consigli di lettura di #ioleggoacasa da parte di 38 testimonial e 24 bookstagrammer, è proprio qui che da giovedì 23 aprile, Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore e inizio ufficiale della campagna, prende il via l’iniziativa social #inLibreria, con cui gli utenti potranno “curiosare” tra gli scaffali delle ultime novità editoriali e contribuire attivamente, in alcuni casi, alla creazione di video realizzati con il coinvolgimento delle case editrici, che stanno aderendo numerose. A inaugurare la nuova rubrica gli autori della dozzina del Premio Strega, che fino a domenica 26 presenteranno i propri libri sui canali Facebook e Instagram della campagna.

E ancora, ad arricchire l’offerta del primo giorno de Il Maggio dei Libri anche la prima maratona letteraria in streaming, organizzata dalla Fondazione De Sanctis, in collaborazione con il Centro per il libro e la lettura. Il 23 aprile dalle 11 alle 18 sulla piattaforma www.capolavoridellaletteratura.org, sul sito del Centro per il libro e la lettura e sui siti di la Repubblica, Corte dei Conti e TIM, oltre 100 tra i protagonisti del panorama culturale italiano proporranno interventi di commento critico ai Capolavori della letteratura, mentre attori tra i più talentuosi della contemporaneità ne leggeranno alcuni passi, tutto con la brillante conduzione di Paolo Di Paolo affiancato da Pietro del Soldà, Franco Di Mare, Francesca Fialdini, Veronica Gentili, Vladimiro Polchi, Benedetta Rinaldi e Andrea Velardi. In questo contesto, il presidente della Fondazione, Francesco De Sanctis, ricorderà lo scrittore cileno Luis Sepúlveda, scomparso pochi giorni fa.

Una festa del libro corale e composita, che vede ne Il Maggio dei Libri una fucina di progetti e pratiche virtuose da sostenere e a cui dare risonanza, tanto nel presente quanto nel futuro. Alla prima categoria temporale appartiene la stipula dei Patti locali per la lettura (realizzati nell’ambito del progetto Città che legge del Centro per il libro e la lettura d’intesa con l’ANCI – Associazione Nazionale Comuni Italiani), che prevedono una stabile collaborazione tra enti pubblici, istituzioni scolastiche e soggetti privati per la promozione della lettura. Vista l’affinità di intenti con Il Maggio dei Libri, alcuni video realizzati da sindaci, assessori e referenti dei Patti per la lettura in tutta Italia verranno diffusi sui social ufficiali della campagna come testimonianza concreta del costante impegno in ambito culturale da parte delle tante comunità interessate. Al futuro guarda invece il Libro bianco della lettura, indagine realizzata dall’AIE-Associazione Italiana Editori in collaborazione con il Centro per il libro e la lettura: una ricerca a 360 gradi sul rapporto tra gli italiani e la lettura, in qualsiasi forma e su qualsiasi piattaforma o supporto, durante i mesi dell’isolamento e in cui, oltre alla fotografia  dettagliata dell’industria editoriale all’indomani dell’emergenza, verranno offerti consigli, idee, prospettive, sfide, necessità e linee guida definite con il contributo di editori, librerie, biblioteche, associazioni, festival.


Per approfondire…

 

#inLibreria: la rubrica dedicata a editori e librai. Incipit con i 12 libri finalisti del Premio Strega

Con l’inizio ufficiale de Il Maggio dei Libri prende il via anche una nuova iniziativa social: #inLibreria. In un momento estremamente critico per tutta la filiera editoriale, infatti, Il Maggio dei Libri vuole contribuire a dare visibilità alle librerie e alle case editrici: la campagna dedicherà quindi questa sua nuova rubrica alla segnalazione delle recenti o imminenti pubblicazioni editoriali. Attraverso booktrailer, notizie e materiali di approfondimento e con la partecipazione attiva del pubblico – che potrà suggerire domande, spunti e curiosità dai quali partire per la creazione di clip nuove e originali – gli utenti avranno l’opportunità di immergersi tra le novità editoriali penalizzate dalla chiusura delle librerie. Da giovedì 23 a domenica 26 aprile, si comincia con gli autori della dozzina del Premio Strega, invitati a presentare i propri libri attraverso le pagine Facebook e Instragam della campagna: La nuova stagione di Silvia Ballestra (Bompiani), Città sommersa di Marta Barone (Bompiani), Febbre di Johnatan Bazzi (Fandango Libri), La misura del tempo di Gianrico Carofiglio (Einaudi), Ragazzo italiano di Gian Arturo Ferrari (Feltrinelli), Giovanissimi di Alessio Forgione (NN Editore), Breve storia del mio silenzio di Giuseppe Lupo (Marsilio), Tutto chiede salvezza di Daniele Mencarelli (Mondadori), Almarina di Valeria Parrella (Einaudi), Vita, morte e miracoli di Bonfiglio Liborio di Remo Rapino (minimum fax), Il colibrì di Sandro Veronesi (La nave di Teseo), L’apprendista di Gian Mario Villalta (SEM).

I Capolavori Della Letteratura con la Fondazione De Sanctis

Un’altra iniziativa speciale per il 23 aprile è la prima maratona letteraria in streaming organizzata dalla Fondazione De Sanctis, in collaborazione con il Centro per il libro e la lettura: appuntamento dalle 11 alle 18 sulla piattaforma www.capolavoridellaletteratura.org, sul sito del Centro per il libro e la lettura e sui siti di la Repubblica, Corte dei Conti e TIM, per il commento critico di alcuni autori alle grandi opere della letteratura e la lettura di alcuni passi significativi dei grandi classici. In apertura, i saluti del Presidente del Senato della Repubblica Maria Elisabetta Alberti Casellati, del Ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina, della Vice Ministra per gli Affari Esteri e la Cooperazione Internazionale Marina Sereni e del Direttore Generale di SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori Gaetano Blandini. È stato, inoltre, invitato a intervenire per un saluto Dario Franceschini, Ministro per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo. A condurre sarà lo scrittore Paolo Di Paolo che, assieme a Pietro del Soldà, Franco Di Mare, Francesca Fialdini, Veronica Gentili, Vladimiro Polchi, Benedetta Rinaldi e Andrea Velardi, introdurrà gli ospiti per una staffetta culturale che si propone di raggiungere non solo il pubblico adulto, ma anche le giovani generazioni e le scuole, che potranno fruire dell’evento anche a scopo didattico. Il Direttore del Centro per il libro e la lettura, Angelo Piero Cappello, leggerà alcuni passi dell’opera di G. d’Annunzio Il secondo amante di Lucrezia Buti. Per commentare in diretta la Maratona sarà possibile utilizzare l’hashtag #CapolavoriDellaLetteratura. Interverranno: Eraldo Affinati, Anna Ammirati, Sergio Assisi, Corrado Augias, Serena Autieri, Mauro Balzano, Bianca Berlinguer, Daria Bignardi, Claudio Bisio, Piero Boitani, Lina Bolzoni, Anna Bonaiuto, Alessio Boni, Achille Bonito Oliva, Isabella Bossi Fedrigotti, Paolo Briguglia, Dario Buzzolan, Massimo Cacciari, Cristiana Capotondi, Angelo Piero Cappello, Gianrico Carofiglio, Giuseppe Catozzella, Monica Centanni, Paolo Cognetti, Carlo Cottarelli, Francesca d’Aloja, Tosca D’Aquino, Gabriele Dadati, Matilda De Angelis, Maurizio de Giovanni, Gaia de Laurentiis, Paolo Del Brocco, Cesare De Seta, Donatella Di Pietrantonio, Costanza DiQuattro, Davide Ferrario, Ernesto Ferrero, Giulio Ferroni, Giorgio Ficara, Giovanni Floris, Marcello Fois, Chiara Francini, Massimiliano Fuksas, Nadia Fusini, Alessandro Gassman, Fabrizio Gifuni, Nicola Giuliano, Giordano Bruno Guerri, Lello Gurrado, Alessandro Haber, Filippo La Porta, Nicola Lagioia, Jhumpa Lahiri, Antonella Lattanzi, Cinzia Leone, Luigi Lo Cascio, Elena Loewenthal, Beatrice Lorenzin, Claudio Magris, Raffaele Manica, Gaia Manzini, Neri Marcoré, Luca Marcozzi, Alessandro Mari, Giacomo Marramao, Michela Marzano, Alberto Melloni, Daniele Mencarelli, Marco Missiroli, Francesco Montanari, Raul Montanari, Laura Morante, Francesco Musolino, Massimo Onofri, Carlo Ossola, Orhan Pamuk, Francesco Pannofino, Rocco Papaleo, Valeria Parrella, Giorgio Pasotti, Claudia Petrucci, Violante Placido, Massimo Popolizio, Rosella Postorino, Alessandro Preziosi, Amedeo Quondam, Elisabetta Rasy, Luca Ricci, Francesco Rico, Francesco Rocca, Stefania Rocca, Alba Rohrwacher, Alberto Rossi, Sergio Rubini, Anna Safroncik, Claudio Santamaria, Elisabetta Sgarbi, Marino Sinibaldi, Matteo Strukul, Nadia Terranova, Emanuele Trevi, Licia Troisi, Francesco Valagussa, Giorgio Van Straten, Sandro Veronesi, Bruno Vespa, Massimo Zamboni.

Speciale 23 aprile

La banca dati si sta popolando di attività, digitali ma non meno ricche e coinvolgimenti, alcune già avviate, altre che inizieranno proprio il 23 aprile. Non si ferma la quinta edizione de La Via dei Librai (laviadeilibrai.it), il Festival promosso dal Comitato La Via dei Librai in collaborazione con l’Associazione Cassaro Alto, l’Associazione Ballarò significa Palermo ed il Comune di Palermo, in occasione della giornata mondiale del libro e del diritto d’autore. Partner anche quest’anno de Il Maggio dei Libri, dopo due anteprime il 9 e il 16 aprile, dal 23 al 27 aprile la manifestazione dà appuntamento sui propri canali social e sul sito per lo streaming di oltre 100 contributi video da parte di editori, autori, scuole del Patto per la lettura di Palermo, collettivi di scrittura, all’insegna di letture, presentazioni e riflessioni sul futuro della cultura e del libro.

Sempre il 23 aprile, il mensile Leggere:tutti (leggeretutti.eu) partner della campagna, invita a Navigare tra i libri e le parole, versione digitale della consueta traversata “Una Nave dei libri per Barcellona”. Dalle 10 alle 20, in diretta streaming tramite Skype e YouTube interventi, presentazioni di libri, esibizioni musicali e performance teatrali, con scrittori, attori e registi fra i quali Viola Ardone, Massimo Carlotto, Ascanio Celestini, Pietro Greco, Melania Mazzucco, Telmo Pievani, Simona Sparaco, Emanuele Trevi e tanti altri.

Ha preso invece il via già il 9 marzo, con l’insorgere dell’emergenza sanitaria a Bergamo, e proseguirà fino al 23 maggio, Storie per chi le vuole. I bibliotecari di Bergamo leggono ai bambini, realizzate dalle Biblioteche del Sistema Bibliotecario Urbano: oltre 300 le attività sull’apposita pagina Facebook (facebook.com/storieperchilevuole/), con rubriche di letture differenziate per età e fascia oraria, approfondimenti a cura di case editrici e persino tutorial su semplici lavoretti da realizzare a casa, fino alle proposte dei Servizi Educativi del Comune.

Anche i Festival vanno online e così, in attesa di poter confermare le date dell’edizione 2020, Capalbio Libri (31 luglio-7 agosto) aderisce a Il Maggio dei Libri con  la campagna social Capalbio Libri – il piacere di leggere replay, iniziata il 2 aprile e in programma fino al 31 maggio, che prevede la diffusione quotidiana sui propri canali social di contributi sul piacere di leggere raccolti durante le 13 edizioni passate del festival, per un totale di 56 video in cui scrittori, giornalisti e personaggi dello spettacolo rispondono alla domanda sul proprio rapporto con la lettura e con i libri. Iniziato il 17 aprile e in corso fino al 17 maggio ecco anche Libro che gira, libro che leggi. Festival della lettura 2020 online!, versione web della XIV edizione del Festival della lettura a Venezia, organizzato dalla Biblioteca BarchettaBlu e che prevede numerose iniziative, per tutte le età, in collaborazione con biblioteche, musei, enti pubblici e privati di Venezia. #FieraOFFWEB Fiera del Libro di Iglesias 2020 “La Parola Crea Mondi” è invece l’appuntamento online della V edizione della Fiera (www.fieralibroiglesias.it): un calendario in 33 date, che dal 23 aprile al 30 maggio offrirà consigli di lettura, approfondimenti, letture animate e creative per i bambini, dirette sui social media, video preregistrati, contributi grafici, poesia e musica, tutti finalizzati alla promozione della lettura e della cultura del libro.

Fra i tantissimi altri eventi web per il 23 aprile, già inseriti nella banca dati, il Club del libro bucoliche si incontra con in una diretta zoom aperta a tutti dedicata alla discussione del libro Lacci di Domenico Starnone, e giovedì via anche alle Letture in Movimento – Donatori di voce (facebook.com/lettureinmovimento/), il progetto nato virtualmente dall’idea di Michela Laguardia e Alessandra D’Angella e dalla loro comune passione per la lettura: fra tutti gli audio inviati, saranno i selezionati i più belli e il canale YouTube dell’associazione ne donerà l’ascolto ai più bisognosi, fino al 31 maggio. Inoltre, il 23 aprile gli allievi della Scuola di teatro Crescere Insieme con il Teatro interpreteranno i 17 racconti presenti nel libro Noi Siamo il Futuro, edito da Raffaello, per gli alunni della scuola primaria di Mercato San Severino (Salerno).

La collaborazione di SIAE

A sostegno della creatività e della solidarietà in questo periodo di emergenza giunge l’aiuto di SIAE, anche quest’anno partner de Il Maggio dei Libri: per agevolare le utilizzazioni di pubbliche letture sui siti e sui canali social da parte di soggetti privati, infatti, sono state predisposte licenze e tariffe speciali che tengono in considerazione la situazione di emergenza e la particolarità delle iniziative culturali e sociali create per supportare e dare conforto alle persone che sono a casa. Inoltre, per i progetti e le iniziative pubblicate invece su siti e/o canali social appartenenti a biblioteche e altri soggetti della Pubblica Amministrazione, SIAE valuterà interventi di sostegno dei costi delle licenze, assumendosi l’onere delle stesse, per il periodo di durata dell’emergenza. Per tutti i dettagli e le comunicazioni: iorestoacasaletture@siae.it.

Come aderire alla campagna

Aderire a Il Maggio dei Libri è semplice: basta registrarsi alla banca dati (www.ilmaggiodeilibri.it/registrazione) e inserire i propri appuntamenti, descrivendoli in modo sintetico ma accattivante. Sono disponibili due video tutorial: uno generale sulla compilazione della banca dati per iniziative tradizionali, in presenza (https://bit.ly/3ah9tfe), e uno dedicato all’inserimento di eventi web (https://bit.ly/3bruR1G). Entrambe le tipologie di attività confluiranno nel database degli eventi visibile sul sito della campagna www.ilmaggiodeilibri.it e, sempre dal sito, è possibile scaricare il logo e i materiali promozionali (www.ilmaggiodeilibri.it/download/), che vi invitiamo a utilizzare per rilanciare al massimo l’identità visiva. Qui (www.ilmaggiodeilibri.it/faq/), infine, le risposte alle domande più frequenti. Tutti gli organizzatori possono inoltre scaricare come riconoscimento ufficiale, al termine dell’inserimento delle proprie iniziative, il badge “Partecipiamo anche noi”, da condividere su siti, social network e, stampato, e utilizzare insieme alle locandine e sulle vetrine. Fra tutte le iniziative caricate sulla banca dati, anche quest’anno a fine campagna saranno selezionate le cinque più originali (una per categoria: Associazioni, Biblioteche, Librerie, Scuole, Carceri/Strutture sanitarie e per anziani), alle quali sarà assegnato il Premio Il Maggio dei Libri 2020.

La rete di partner e collaborazioni

Il Maggio dei Libri è un’iniziativa del Centro per il libro e la lettura (Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo), con l’intervento di Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Ministero dell’Istruzione, Ministero dell’Università e della Ricerca, la partecipazione di Conferenza delle Regioni e delle Province autonome e dell’ANCI – Associazione Nazionale Comuni Italiani e con il patrocinio di Commissione Unesco. Numerose collaborazioni sono in corso di definizione.  Hanno finora aderito: Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, AIE–Associazione Italiana Editori, ADEI–Associazione Degli Editori Indipendenti, AIB–Associazione Italiana Biblioteche, ALI–Associazione Librai Italiani, SIL–Sindacato Italiano Librai, Società Dante Alighieri, Teatro di Roma, Associazione degli italianisti, Atlante digitale del ‘900 letterario, Istruzione Sistema Biblioteche di Roma, SIAE–Società Italiana degli Autori ed Editori, Regione Toscana, Comune di Roma, Città di Feltre, Municipio Roma VI, Accademia della Crusca, Salone Internazionale del Libro di Torino, Fondazione Francesco De Sanctis, Centro Studi per la Scuola Pubblica, Fondazione Circolo dei lettori, Fondazione Maria e Goffredo Bellonci, Associazione Forum del libro, laFeltrinelli Librerie, IBS.it, librerie.coop, Librerie Ubik, messaggerie libri, Istituto Italiano di Cultura di Madrid, Istituto Italiano di Cultura di Mosca, Istituto Italiano di Cultura di San Francisco, Istituto Italiano di Cultura di Varsavia, Alleanza Cooperative Italiane, Obiettivo Lettura, Sapienza Università di Roma, Libera Università degli Studi di Bolzano, Ateneo di Salò Onlus, Romics, Associazione culturale Play Town Roma, Federculture Servizi, La Via dei Librai, Leggere:tutti. Media partner: Rai, Rai Cultura, Rai Radio Kids.

  • 2548