Tutti pronti? Da martedì sarà Maggio dei Libri!


Roma, 19 aprile 2019. Dopo l’anteprima alla Camera dei Deputati con Marco Missiroli e Luigi Lo Cascio, la nona edizione del Maggio dei Libri, la campagna nazionale di promozione della lettura attesa da migliaia di amanti dei libri, prende ufficialmente il via il 23 aprile – Giornata Mondiale del libro e del diritto d’autore –  e prosegue fino al 31 maggio, concludendosi quest’anno con il pro-memoria Festival (organizzato dal Consorzio per il Festival della Memoria di Mirandola, con la collaborazione della casa editrice Einaudi) in programma a Mirandola dal 31 maggio al 2 giugno, nell’ambito del quale Lina Bolzoni (docente di letteratura italiana alla Scuola Normale Superiore di Pisa) terrà una lectio, insieme al poeta Franco Marcoaldi, su I libri per amici, ovvero la lettura come incontro personale e dialogo con gli autori che si leggono, da Petrarca a Machiavelli, da Tasso a Montaigne.

Il claim del Maggio dei Libri 2019 è Se voglio divertirmi leggo, illustrato da Mariachiara Di Giorgio attraverso un’allegra banda di personaggi immaginari, usciti dal mondo delle fiabe e della fantasia e pronti a ispirare gli organizzatori per le iniziative più originali. L’obiettivo? Liberare la creatività in nome della lettura e cimentarsi nell’organizzazione di iniziative che coinvolgano le persone più diverse, portando i libri nella quotidianità e il più possibile fuori dai loro contesti tradizionali. Non solo librerie, biblioteche, scuole e spazi istituzionali, quindi, ma occasioni di lettura condivisa anche nei locali pubblici, negli ambulatori medici, nei negozi, sugli autobus, sulle navi, in bicicletta, in palestre, parchi, ristoranti… Anche quest’anno, inoltre, il Centro per il libro e la lettura propone alcuni filoni tematici ai quali eventualmente ispirarsi, in completa libertà: Desiderio e genio. A 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci; Dove sei giovane Holden? A cento anni dalla nascita di J.D. Salinger; Se questo è un uomo. A cento anni dalla nascita di Primo Levi; Guarda che luna! A cinquanta anni dall’allunaggio.

Il Maggio dei Libri è un’iniziativa del Centro per il libro e la lettura (Ministero per i Beni e le Attività Culturali), in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, con il patrocinio della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome e dell’ANCI – Associazione Nazionale Comuni Italiani, e la media partnership di Rai Cultura e Rai Scuola. Come ogni anno, inoltre, messaggerie libri ha distribuito 1.000 kit di materiali promozionali a 1.000 librerie su tutto il territorio nazionale, e segnalato a tutte le altre librerie nel proprio indirizzario la possibilità di scaricare i materiali della campagna dal sito ufficiale. 

LA TARIFFA SIAE AGEVOLATA PER IL MAGGIO DEI LIBRI
Tra le migliaia di iniziative che saranno ideate per questa edizione della campagna, molte saranno incentrate su momenti di recitazione o lettura ad alta voce di opere letterarie protette da SIAE per l’anno 2019: per questo, ricordiamo che la SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori, partner del Maggio dei Libri 2019, in accordo con il Centro per il libro e la lettura ha previsto una tariffa agevolata, in linea con quella già in vigore per i caffè letterari (€45 a evento), a favore delle manifestazioni che aderiscono al Maggio dei Libri e sono inserite nella relativa banca dati, che si svolgono a titolo gratuito presso luoghi o locali con capienza fino a 300 posti e non utilizzano altri repertori tutelati da SIAE. Inoltre, questa tariffa agevolata è riservata solo a quegli appuntamenti che si svolgano presso luoghi o locali che non godono già di un proprio regime agevolato in base a disposizioni di legge oppure di natura convenzionale (come ospedali, scuole, biblioteche, musei e archivi pubblici) e che pertanto esulano dall’eventuale applicazione dell’accordo.

RIFLETTORI PUNTATI SUL 23 APRILE!
Fra le circa 1.000 iniziative già inserite in banca dati, la maggior parte delle quali si protrae per l’intera durata della campagna, molte sono in programma proprio il 23 aprile per festeggiare la Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore, istituita sotto l’egida dell’UNESCO nel 1996. Solo per citarne alcune, a titolo di esempio: a Catania, presso il Mondadori Bookstore (piazza Roma 18), sarà allestito un vero e proprio Pronto soccorso letterario, una Book Emergency Room che attraverso varie iniziative ludiche mostrerà il potere della letteratura come farmaco, rimedio e cura alternativa per superare momenti emotivamente complessi. A San Giorgio a Cremano (Napoli), nel Parco di Villa Falagna (via Regina dei Gigli 2), ecco invece la quarta edizione di I libri e le rose, organizzato da La Bottega delle parole, in collaborazione con le associazioni culturali Evviva e Altanur: ci saranno laboratori per bambini, una mostra e workshop su mosaici a tema letterario, la lettura teatralizzata di alcune storie di migranti e anche un angolo fantasy a sorpresa. Spostandoci ad Albissola Marina (Savona), il 24 aprile largo alle Letture per la città: vie e piazze saranno allegramente invase da giovanissimi lettori che reciteranno i propri brani preferiti a negozianti e passanti, realizzando anche mini interviste a tema. Sempre il 24 aprile, come celebrazione del 23, alla Biblioteca Guglielmo Marconi di Roma (via Gerolamo Cardano 135) spazio a L’appetito di Gadda: un viaggio negli appetiti del grande scrittore nato dalla passione di Riccardo Bàrbera che ha ideato l’evento insieme a Francesco Ferri (Ufficio Attività Culturali e Promozione della Lettura) e l’ha realizzato grazie al lavoro specifico dello stage di lettura drammatica all’interno del Cantiere Teatrale, centro di formazione culturale e teatrale di Roma. Il reading a più voci sarà integrato da videografie e registrazioni audio. Voci di: Sofia Boriosi, Francesco Chiliberti, Rebecca De Filippi, Raffaello Macelloni, Michele Mancarella, Marta Mannella, Giorgia Marini, Debora Pisano, Arcangelo Rapisarda, Leonardo Stramaccioni. A Vigevano (Pavia) la Biblioteca Civica L. Mastronardi (corso Cavour 82) invita tutti alla ruota Pesca un numero, prendi un libro! per tentare la fortuna con un libro misterioso e chissà, forse quello che si sarebbe voluto leggere da sempre, mentre a Sardara (Medio Campidano), presso la sede di Condilibriamo (via Torino 9), bambini e ragazzi sono coinvolti nell’iniziativa Porta un libro prendine un altro! Intanto, a Cles (Trento) la Biblioteca (via Marco da Cles 1) festeggia la Giornata mondiale del libro con La fatina delle mani, storie animate e un laboratorio artistico di teatroterapia per bambini dai 4 ai 10 anni; ad Alba Adriatica (Teramo) i bambini giocheranno a Chi è il festeggiato? realizzando a mano un piccolo libro con pagine arricchite dai disegni ispirati all’origine spagnola della festa: secondo la leggenda, infatti, San Giorgio, patrono della Catalogna, raccolse una rosa dal sangue del dragone sconfitto per donarla alla principessa tratta in salvo; e a Gibellina (Trapani) va in scena #Gibellinalegge: alcuni operatori della Biblioteca Empedocle insieme ai giovani del Servizio Civile – Proloco di Gibellina, si recheranno in locali pubblici, negozi e bar della città per svolgere alcune letture condivise ad alta voce, coinvolgendo le persone più diverse fuori dai contesti tradizionali, e nella stessa giornata sarà possibile visitare gratuitamente la Biblioteca e il Museo delle Trame Mediterranee della Fondazione Orestiadi. C’è tempo poi proprio fino al 23 aprile per partecipare alla sfida Non leggermi, lanciata dalla Biblioteca comunale Lazzerini di Prato (via Puccetti 3) e dedicata a tutti quei libri che, in vari momenti storici e in diverse parti del mondo, sono stati censurati o osteggiati: l’invito è a leggerli o rileggerli tutti, svuotando lo scaffale allestito con più di 50 titoli nella sala d’ingresso. Ogni copertina è stata rivestita completamente di nero: solo sfogliando le prime pagine sarà possibile scoprire il titolo, il Paese e il motivo della censura.

Tra le molte iniziative che, come accennato, iniziano il 23 aprile e proseguono per altri giorni, segnaliamo: Così vicina, così lontana. Viaggio verso la Luna (fino al 31 maggio), alla Biblioteca Nazionale di Firenze (piazza dei Cavalleggeri 1), un viaggio in tre tappe, sognare, vedere, toccare la Luna, attraverso immagini e letture, dai trattati scientifici e filosofici, ai romanzi, fino ai reportage giornalistici, al cinema, alla musica, ai fumetti. E se a Manerbio (Brescia) la Biblioteca propone 7 giorni di poesia (fino al 28 aprile), raccogliendo e distribuendo versi nei negozi, negli angoli delle strade e nei luoghi di aggregazione (ingresso della chiesa, scalinate, piazze), a Iglesias (Carbonia-Iglesias) va in scena la quarta edizione della Fiera del libro di Iglesias 2019 (fino al 25 aprile) sul tema “Quid est veritas”, quattro giorni di incontri, tavole rotonde, dibattiti, reading, discussioni sui libri, alla ricerca della verità nell’informazione, nella comunicazione, nella realtà storica. Librai, editori, espositori, scrittori e poeti, tutti insieme, riuniti per quattro giorni nel centro storico con un obiettivo comune: promuovere la lettura, e trasmettere la passione per i libri. …E lessero tutti felici e contenti col naso all’insù esplorando la luna (fino al 31 maggio), alla Biblioteca Filippo de Nobili di Catanzaro (Villa Margherita), è invece un invito a partecipare agli incontri, alle letture e alle mostre organizzate sia in Biblioteca, che nel parco, nella scuola materna e nel reparto pediatrico della città, per i bambini e ragazzi di tutte le età e per festeggiare e ricordare i primi passi compiuti dall’uomo sulla superficie della Luna. Sempre in Calabria, a Crotone, dal 23 aprile al 31 maggio Adotta un lettore: alla Libreria Cerrelli (via Emanuele 13) si confrontano quattro scrittori, quattro libri e quattro gruppi di lettura condivisa, durante i quali saranno gli autori a proporre le loro fatiche letterarie, adottando così i lettori. A Lacchiarella (Milano) invece, fino al 31 maggio ecco il Passalibro in Bottega, il bookcrossing con scaffali presso gli esercizi commerciali intorno alla Rocca Viscontea (piazza Risorgimento 24), e a Maranello (Modena) la Biblioteca Comunale (via Vittorio Veneto 5) invita al Libro Baratto (fino al 31 maggio): donando un libro è possibile prenderne due tra quelli messi a disposizione dai bibliotecari. Ad Ascoli Piceno, presso la Scuola di musica Cotton Lab (zona industriale Marino del Tronto), saranno invece i figli, tra 0 e 99 anni, a Leggere un libro a mamma e papà (fino al 31 maggio), mettendo in scena le storie preferite con maschere e accessori teatrali professionali, mentre da Capri (Napoli), al grido di Sulla luna! Costanza Cerrotta, iscritta al gruppo delle LittleFreeLibrary.org, invita tutti i suoi colleghi (scrivendo a cercos77@libero.it) a realizzare un video in cui ciascuno, vicino alla propria Little Free Library, si faccia riprendere mentre recita un verso (da lei assegnato) della poesia di Gianni Rodari sulla Luna: alla fine, i filmati saranno montati in un unico video che restituisce la poesia completa.

COME PARTECIPARE, IL SITO, LA BANCA DATI E I SOCIAL
Partecipare è davvero semplice e sul sito ufficiale ilmaggiodeilibri.it, fulcro della campagna, sono disponibili tutti gli strumenti utili: anzitutto la banca dati (ilmaggiodeilibri.it/registrazione), dove gli organizzatori di eventi sono invitati a inserire le proprie attività per il Maggio dei Libri (previa registrazione) così da tener traccia delle migliaia di eventi in calendario, poi le bibliografie tematiche per ciascun filone, suddivise per fasce d’età (ilmaggiodeilibri.it/bibliografie-2019/) e ricche di spunti, e i materiali ufficiali da scaricare e personalizzare per promuovere e comunicare gli appuntamenti (ilmaggiodeilibri.it/download/). Ma la “vita digitale” della campagna non si ferma qui: la banca dati offre la possibilità di condividere le iniziative convalidate sui propri canali social, blog o siti grazie a un link diretto (inserendo il tag #MaggiodeiLibri), mentre sui profili ufficiali Il Maggio dei Libri è raccontato attraverso le immagini, gli aneddoti e le condivisioni da parte di chi organizza appuntamenti, vi partecipa o anche semplicemente ha piacere di sostenere la campagna (@ilmaggiodeilibri su Facebook e Instagram, @maggiodeilibri su Twitter). Un Social Feed sull’homepage del sito ufficiale aggrega in tempo reale tutte le interazioni social, permettendo ai visitatori di essere sempre connessi.

PREMI E CONCORSI
Un motivo in più per ingegnarsi e organizzare appuntamenti originali e coinvolgenti è che, anche quest’anno, sarà assegnato il Premio Maggio dei Libri, destinato per l’appunto alle iniziative più creative e innovative, selezionate per categoria: Associazioni, Biblioteche, Librerie, Scuole, Carceri/Strutture sanitarie e per anziani. E torna anche il concorso destinato alle scuole italiane primarie e secondarie di primo grado sul tema “Trasportato dai palloncini, dove arriverà Duccio il bassotto? Disegna l’avventura del nostro amico a quattro zampe”. Gli istituti scolastici potranno partecipare con opere grafiche realizzate con tecniche tradizionali che dovranno essere inviate in formato jpg con risoluzione minima di 300dpi, entro e non oltre il 10 giugno 2019 all’indirizzo mirna.molli@beniculturali.it. Le 12 migliori saranno inserite nel calendario 2020 del Centro per il libro e la lettura e i primi 3 classificati riceveranno un kit di libri ciascuno.

Il Maggio dei Libri è un’iniziativa del Centro per il libro e la lettura (Ministero per i Beni e le Attività Culturali), in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, con il patrocinio della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome e dell’ANCI – Associazione Nazionale Comuni Italiani. Aderiscono, tra gli altri: SIAE Società Italiana degli Autori ed Editori, AIE – Associazione Italiana Editori, ADEI – Associazione Degli Editori Indipendenti, AIB – Associazione Italiana Biblioteche, ALI – Associazione Librai Italiani, SIL – Sindacato Italiano Librai. Partecipano inoltre: Sapienza Università di Roma, Tor Vergata Università degli Studi di Roma, Istituzione Biblioteche di Roma Capitale, Istituto Centrale per la Grafica di Roma, CESP – Centro Studi per la Scuola Pubblica, Fondazione Circolo dei lettori di Torino, Salone Internazionale del Libro di Torino, Fondazione Maria e Goffredo Bellonci – Roma, Fondazione Tancredi di Barolo di Torino, Gabinetto Vieusseux – Firenze, Società Dante Alighieri, Atlante digitale del ‘900 letterario, Scuola Holden, NapoliCittàLibro, Festival èStoria, Pistoia – Dialoghi sull’uomo, Gruppo editoriale Mauri Spagnol, Editrice Paoline, librerie.coop, laFeltrinelli Librerie, messaggerie libri, IBS.it, Unicoop Tirreno… Media partner: Rai Cultura e Rai Scuola.

Scarica questo comunicato in formato .pdf

Ufficio stampa
Associazione Giri di parole
Elena Gazzin 334 1280662
Silvia Crupano 334 3416596
associazione@giridiparole.org

 

  • 563