L’Ateneo di Salò per Il Maggio dei Libri


Anche quest’anno l’Ateneo di Salò aderisce alla nostra campagna e per l’occasione ha realizzato, in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura e la Biblioteca Civica del Comune di Salò, un ciclo di iniziative che, ispirandosi al tema dantesco di questa edizione, esprimono l’“Amor…” verso il proprio territorio, il lago di Garda. Gli eventi saranno visibili sul canale YouTube dell’Accademia.

Il programma si sviluppa durante il mese di maggio e prevede appuntamenti sia per gli adulti che per le scuole: si inizia il 1° maggio alle 17 con la lettura e commento della lirica A Dante, tratta dal libro delle laudi dannunziane, Elettra. La scelta di questa composizione non è casuale, infatti nel settecentenario della morte del Sommo Poeta il lago celebra il centenario dell’arrivo di Gabriele d’Annunzio sulle sue sponde. L’autore, peraltro, definì una delle più celebri rocche calcaree che si affacciano sull’acqua, quella di Manerba, “il profilo di Dante”, per la sua forma evocativa.

Si prosegue poi con la lettura, dal 3 al 17 maggio, presso le scuole primarie della città, delle Favole del lago che saranno anche illustrate dai giovanissimi studenti. Il 10 maggio un altro evento per le scuole, alle ore 17 verrà presentato agli alunni delle secondarie di secondo grado il volume Storia, lingua, letteratura. Sul lago di Garda tra passato e futuro. Intervengono Elena Ledda, Pino Mongiello, Mauro Grazioli, Raffaella Bertazzoli, Alfredo Rizza.

A chiudere questo mese ricco di iniziative un percorso itinerante sospeso tra fiaba, mito e leggenda alla scoperta di volti e luoghi del Garda, sullo splendido lungolago salodiano: il 21 maggio alle ore 20.30 tutti sono invitati ad ascoltare Simona Cremonini, autrice di narrativa e studiosa di storie tradizionali del lago, che condurrà il pubblico a conoscere le vicende della ninfa Tavina e del dio Benaco, e poi storie di pescatori e di strane creature che popolavano il Garda e i paesi dell’entroterra.

 

  • 127