Il Centro per il libro e la lettura al Salone Internazionale del Libro di Torino


Il Centro per il libro e la lettura, istituto autonomo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, sostiene il Salone Internazionale del libro di Torino e partecipa con uno stand (U101-T102, Padiglione 3) e 24 appuntamenti centrati sulla promozione della lettura presso i più giovani. Lo stand parte dal Maggio dei libri per illustrare le principali linee di attività che si svolgono attraverso progetti nazionali rivolti ai giovani e alle scuole e incentrati sulla lettura ad alta voce e sulla scrittura, sia attraverso la creazione di reti che promuovono la lettura come strumento di socializzazione e di dialogo (Città del libro, Città che legge, Biblioraising). Nell’ambito del programma del Salone, il Centro ripropone i suoi filoni di riferimento: le scuole, le biblioteche, le città, i festival, la lettura ad alta voce. Il Centro ha perciò sostenuto lo splendido programma Festa Mobile, curato da Giuseppe Culicchia, che dal cuore del Salone raggiunge la città per diffondersi nel mondo attraverso l’incontro di diverse voci, diverse lingue e diverse culture.

Da non perdere la ricchissima serie di appuntamenti Educare alla lettura, da giovedì 18 a lunedì 22 maggio (curati dal Centro per il libro e la lettura, dal Salone del Libro e da AIB – Associazione Italiana Biblioteche) proposta a insegnanti, bibliotecari ed educatori per far appassionare alla lettura chi ancora non legge, i lettori alle prime armi, gli adolescenti. Un percorso formativo attraverso romanzi, racconti, filastrocche, libri per immagini, libri digitali, divulgazione scientifica e percorsi di lettura (la partecipazione è gratuita, gli incontri possono essere prenotati al numero 011 5184268 interno 901 o scrivendo a icardi@salonelibro.it). A conclusione di ogni appuntamento verrà rilasciato, a chi ne farà richiesta, un attestato di partecipazione. Il corso è organizzato dal Salone Internazionale del Libro di Torino, dal Centro per il Libro e la Lettura e da AIB- Associazione Italiana Biblioteche in collaborazione con Torino Rete Libri, con le Biblioteche Civiche Torinesi, e con il Coordinamento delle Associazioni per l’Educazione e la Promozione della Lettura, Ibby Italia e Mamamò.

Il programma è davvero ricchissimo: si comincia giovedì 18 maggio (Sala Rossa, ore 10.30) con l’incontro (a cura di Associazione Italiana Biblioteche – AIB e Biblioteche Civiche Torinesi) La lettura condivisa. I gruppi di lettura si raccontano, con Luigi Gavazzi, Alessio Sandalo e Marino Sinibaldi; nella stessa Sala Rossa alle 14 si discute di Le parole della scuola. L’eredità di Tullio De Mauro (a cura di Editori Laterza, Rete Italiana di Cultura Popolare e Salone del Libro) con Valeria Fedeli (Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca), Alessandro e Giuseppe Laterza (Editori Laterza), Chiara Saraceno (Rete Italiana di Cultura Popolare) e Giovanni Solimine (Fondazione Bellonci). Alle 15.30 nella Sala Blu ecco com’è La biblioteca scolastica al tempo del digitale (a cura di Gruppo di Ricerca sulle Biblioteche scolastiche – GRIBS, Università degli Studi di Padova e il Salone del Libro) con Derrick de Kerckhove, Giovanni Solimine, Gabio Venuda, Donatella Solda-Kutzmann, Simonetta Buttò e Vincenza Iossa coordinati da Donatella Lombello. Sempre alle 15.30 ma nello Spazio Stock, Rachele Bindi e Giordana Piccinini discutono di Libroterapia umanistica, le storie che cambiano la vita (in collaborazione con Hamelin); più tardi, alle 16.30 nello Spazio Book, si scopre come Leggere il Silent book con Aaron Becker e Suzy Lee (a cura del Centro per il libro e del Salone del libro) e il Coordinamento Associazioni Educazione e Promozione alla Lettura.  A seguire alle 18:00, nello stesso spazio, un ecco La scienza raccontata, con Andrea Beaty e Andrea Vico, insieme al Coordinamento Associazioni Educazione e Promozione alla lettura, coordina Fabio Geda. Il calendario prosegue venerdì 19 alle 14.30 nello Spazio Stock con Il verbo leggere incontro imperdibile con Daniel Pennac, coordinano Fabio Geda e Eros Miari, interviene il Coordinamento Associazioni Educazione e Promozione alla Lettura. Nello stesso spazio, alle 16.30 panoramica sullo stato dell’editoria contemporanea per bambini con Chiedi che cos’è il primo libro… (a cura di regione Piemonte e Coordinamento Nazionale Nati per Leggere): ne discutono Domenico Bartolini, Nives Benati, Marnie Campagnaro, Giovanna Malgaroli, Anna Parola e Chiara Vignocchi, coordina Eugenio Pintore. Infine alle 17.30 (Spazio Book) l’incontro con Maria Testa Andruetto Letteratura, senza aggettivi: interviene il Coordinamento Associazioni Educazioni e Promozione della Lettura, coordina Eros Miari.

Sabato 20 alle 10.30 nello Spazio Book focus sulla A come albo illustrato con Steve Antonhy, Stephanie Blake, António Jorge Gonçalves, Arianna Papini e Sergio Ruzzier; interviene il Coordinamento Associazioni Educazione e Promozione alla Lettura, coordina Eros Miari. Ci si sposta poi nella Biblioteca digitale per docenti e bibliotecari alle 15.30 per seguire Roberta Franceschetti ed Elisa Salamini nel viaggio 2007-2017. Dieci anni di lettura a schermo (a cura di DigitalBOOM/Mamamò.it) mentre nello Spazio Book alle 16.30 ecco I libri di Camilla sono arrivati! con Enza Crivelli, Francesca Archinto, Luisella Arzani, Lola Barcelò, Joanna Dillner, moderate da Sante Bandirali, che presentano i primi quattro titoli della nuova collana di libri in simboli a cura di Uovonero, Centro per il libro e Salone del libro. Alle 18.30 (Spazio Book) è invece in programma un approfondimento dedicato a Bill, la Biblioteca della Legalità: parole, figure, libri per narrare ai ragazzi la responsabilità, il diritto, la giustizia e la dignità (in collaborazione con il Progetto Bill). Intervengono Silvana Sola, Elisabetta Morosini, Della Passarelli, Paolo Fallai e il Coordinamento Associazioni Educazione e Promozione alla Lettura. Coordina Eros Miari.

Si prosegue domenica 21 alle 10.30 (Spazio Stock) con Lo scaffale dei piccoli, presentato da Flavia Cristiano ed Ermanno Detti; sempre alle 10.30 ma nella Biblioteca digitale per docenti e bibliotecari, l’invito è ad un Viaggio nelle storie e nell’immaginazione con Giulia Natale (in collaborazione con Riconnessioni – Fondazione per la scuola). Toolbox 2Invito alla lettura è invece il focus sul nuovo programma RAI Cultura e Rai Scuola rivolto ai bambini e dedicato all’Educazione alla Lettura e alla Literacy – dalla prima alfabetizzazione alle abitudini di lettura e all’educazione alla scrittura – che sarà presentato (Stock, ore 15:30) da Romano Montroni, Elena Capparelli e Tiziano Mascia. Durante l’incontro saranno inoltre proiettati brevi video con dimostrazioni pratiche delle attività realizzate all’interno della scuola con insegnanti e bambini. Alle 17.30 (Spazio Book) arrivano Emma Lewis e Gabi Swiatkowska per illustrare come Leggere l’arte (interviene il Coordinamento Associazioni Educazione e Promozione della Lettura, coordina Grazia Gotti; evento in collaborazione con Cooperativa Giannino Stoppani) mentre alle 18.30 (Spazio Book) è la volta di La letteratura per ragazzi: libri senza confini (in collaborazione con ICWA), con Manuela Salvi, Caterina Ramonda, Giorgia Garberoglio, Carla Martino e Daniela Palumbo. Modera Marco Tomatis. Infine, lunedì 22, alle 17.30 (Spazio Book) Melvin Burgess, Fabio Geda, Gaia Guasti, Cristophe Leon e Jordi Sierra i Fabra, coordinati da Eros Miari, si confrontano sul tema Scrivere: le fondamenta della lettura.

Ma non è tutto: il programma di Educare alla lettura prevede anche alcune visite guidate alle mostre, della durata di un’ora circa, che saranno ripetute nel corso della giornata. Vietato non sfogliare (venerdì 19, ore 15.30, mostra prodotta dal Salone del Libro a cura dell’Area Onlus) è un invito a scoprire i libri tattili, in LIS (Lingua dei Segni Italiana) e con i marcatori visivi. La regola e il gioco (sabato 20, ore 14.30), mostra presentata all’ultimo Salon du livre et de la presse jeunesse di Montreuil, è la presentazione di un progetto espositivo interattivo che propone un percorso di lettura sensoriale a misura di bambino. Children’sBook on Art (domenica 21, ore 16.30) è invece un progetto dedicato ai libri d’arte per bambini a cura della Fiera del Libro per Ragazzi di Bologna e del Salone Internazionale del Libro di Torino.

Oltre a questo ricco palinsesto di eventi, gli incontri del Centro per il libro al Salone proseguono con Il Che spiegato ai ragazzi (18 maggio, Bookstock Village, ore 13.30, a cura di Fondazione Maria e Goffredo Bellonci, Bologna Children’s Book Fair, Centro per il libro e la lettura, Salone del libro) per dialogare con Fabio Geda e Luigi Garlando, vincitore dell’edizione 2017 del Premio Strega Ragazze e Ragazzi: dopo il giudice Falcone, un altro eroe della storia recente magistralmente raccontato da Garlando ai ragazzi come esempio di coraggio e senso di giustizia. Muschio, un cane in guerra è invece il titolo dell’incontro con David Cirici, vincitore dell’edizione 2017 del Premio Strega Ragazze e Ragazzi (categoria +6) con l’omonimo libro, che ne discuterà con il Ministro Valeria Fedeli, Francesco Ferrucci, Giovanni Solimine ed Eros Miari (a cura di Fondazione Maria e Goffredo Bellonci, Bologna Children’s Book Fair, Centro per il libro e la lettura, Salone del libro).

Sarà invece protagonista sabato 20 (Arena Bookstock, ore 14.30, a cura di Fondazione Maria e Goffredo Bellonci, Centro per il libro e la lettura, Salone del libro) il Premio Scriviamoci, in un appuntamento con il Direttore del Centro per il libro e la lettura Flavia Cristiano, il Presidente della Fondazione Maria e Goffredo Bellonci Giovanni Solimine, il Direttore della Fondazione Maria e Goffredo Bellonci Stefano Petrocchi e la partecipazione della giovanissima scrittrice Cristina Chiperi. Per l’edizione 2017 del premio centinaia di giovani autori provenienti da numerose scuole superiori in tutta Italia si sono cimentati con la scrittura di un racconto sul tema Uomo Macchina Ambiente. Nel corso dell’incontro sarà presentato il volume che raccoglie i loro testi migliori.

Domenica 21 maggio (Sala Editoria, ore 17.30) un appuntamento da non perdere è quello dedicato al nuovo progetto della Città che legge scaturito da un’attività avviata nel 2013 proprio con la Fondazione per il libro la musica e la cultura attraverso il portale delle Città del libro, che ha messo in rete le eccellenze italiane quanto a festival letterari, rassegne e fiere. Se l’attenzione ai festival è confermata nell’ambito del Salone attraverso il programma del Superfestival, dalla rete delle Città del libro è scaturito un nuovo progetto nazionale riservato alle “città che leggono” allo scopo di offrire un dialogo con le amministrazioni locali e favorire la nascita di ecosistemi della lettura. Se ne discuterà in un incontro introdotto dalla Sindaca di Torino Chiara Appendino; dopo i saluti istituzionali, il sociologo Bertram Niessen – Direttore scientifico e Presidente di cheFare – discuterà di Reti, territori, partecipazione. Le nuove forme della cultura in Italia, mentre Romano Montroni, Presidente del Centro per il libro e lettura, racconterà il progetto Dalla Città del Libro alla Città che Legge. Vincenzo Santoro, responsabile dipartimento cultura e turismo ANCI, spiegherà Il ruolo dei comuni nella promozione della lettura, e la Direttrice del Centro per il libro e la lettura Flavia Cristiano illustrerà come Costruire reti territoriali di promozione della lettura; a moderare gli interventi sarà Lucrezia Cippitelli, docente di estetica presso l’Accademia d’arte di Brera e studiosa di pratiche artistiche comunitarie. L’Avviso Pubblico per ottenere la qualifica di Città che legge ha ottenuto una straordinaria risposta da parte delle Amministrazioni Comunali è stata molto positiva e 527 Comuni hanno inviato la propria candidatura. Di questi, i Comuni in possesso dei requisiti richiesti sono stati ammessi e inseriti nell’elenco delle Città che leggono, pubblicato sul sito del Centro per il libro (http://www.cepell.it/it/citta-che-legge-on-line-lelenco-completo/). I dettagli relativi a queste Città che leggono raccontano un’Italia brulicante di vitalità culturale soprattutto nei piccoli e medi centri: la maggior parte dei Comuni (162) ha infatti dai 5.000 ai 15.000 abitanti, seguiti da quelli (160) che ne hanno da 15.000 a 50.000 e al terzo posto (122) troviamo i piccoli Comuni, con una popolazione che non supera i 5.000 abitanti. La provenienza geografica copre tutta la Penisola, con 20 regioni che hanno risposto all’Avviso Pubblico: in testa il Veneto (72), seguito da Puglia (57) e Lombardia (50).

L’ultimo appuntamento del Centro per il libro al Salone è dedicato al progetto nazionale dell’Atlante digitale del ‘900 letterario (lunedì 22, Spazio Prospettive Digitali, ore 11.45), a partire dal quale Flavia Cristiano, Carlo Albarello e Gino Ruozzi si confronteranno per proporre iniziative e orizzonti già condivisi dal Centro per il libro e la lettura e dall’Associazione degli italianisti-sezione didattica, per una rinnovata attualità della letteratura.

  • 637