Donne di troppo


Il Gabinetto G.P. Vieusseux, storica istituzione culturale fiorentina che si appresta a festeggiare i suoi 200 anni, è anche quest’anno partner del Maggio dei Libri e nell’ambito della campagna propone il ciclo di incontri “Donne di troppo”, dedicato alle scrittrici che hanno faticato a vivere la propria ‘stranezza’, ‘originalità’, ‘unicità’, in un mondo che chiedeva loro solo di essere conformi alle attese della società. L’appuntamento è per tutti i giovedì del mese di maggio (9-30 maggio) alle 17.30 presso la Sala Ferri del Gabinetto Vieusseux, in Palazzo Strozzi a Firenze (ingresso libero fino a esaurimento posti).

Attraverso la voce e il vissuto di alcune scrittrici di oggi, si riscopriranno alcune donne e scrittrici di ieri: donne dalla vita esemplare, sia nel senso della gioia sia nel senso del dolore, donne che hanno vissuto intensamente, anche quando non era consentito. Caratteri forti, fuori dal comune e dalla norma, difficilmente catalogabili in percorsi collettivi, in movimenti, in gruppi: donne sole ma fortissime, “di troppo” secondo alcuni, che hanno lasciato una scia luminosa ovunque siano transitate. Ecco il calendario degli incontri:

9 maggio: Virginia Woolf raccontata da Liliana Rampello
16 maggio: Fausta Cialente raccontata da Maria Serena Palieri
23 maggio: Alba de Céspedes raccontata da Valeria Babini
30 maggio: Marguerite Yourcenar raccontata da Eleonora Pinzuti

 

  • 266