Dialoghi Italo-Brasiliani. Il 23 giugno conversazione sul libro “Migrazioni e intolleranza” di Umberto Eco


Cari amici, vi segnaliamo questo appuntamento online realizzato dall’IIC di Rio de Janeiro, nostro partner, in programma per martedì 23 giugno alle 17, in collaborazione con la rivista La Lettura, supplemento culturale del Corriere della Sera.

La visione espressa da Umberto Eco negli interventi raccolti nel libro Migrazioni e Intolleranza, è tema dell’incontro organizzato dall’ Istituto Italiano di Cultura di Rio de Janeiro il prossimo 23 giugno, all’interno del ciclo “Dialoghi italo-brasiliani”, che riunisce scrittori, intellettuali, critici letterari, artisti dei due paesi attorno a tematiche di comune interesse. L’occasione dell’evento è la recente pubblicazione del libro in Brasile, con il titolo “Migração e intolerância”, a cura della casa editrice brasiliana Record,  uno dei principali gruppi editoriali dell’America Latina, che vanta un ampio catalogo nel segmento dei libri non didattici (attualmente circa seimila titoli con una media di 30 nuove pubblicazioni al mese). Di Umberto Eco, Record ha pubblicato tutte le principali opere, tanto finzionali quanto saggistiche.  Dalla quarta di copertina di Migração e intolerância leggiamo “questa raccolta di saggi è una guida essenziale per vedere l’altro con occhi nuovi, e un manuale conciso, visionario e unico per comprendere lo scenario politico e sociale di questo delicato momento storico nel quale malintesi e idee retrograde sembrano prosperare”.

La filosofa brasiliana Marcia Tiburi e la giornalista italiana Cristina Taglietti saranno protagoniste dell’evento, che verrà condotto da Clodoaldo Meneguello Cardoso, professore di etica e filosofia e coordinatore dell’Osservatorio di formazione in diritti umani dell’Università Statale di San Paolo (Unesp).

L’incontro  avverrà in diretta, alle 17 italiane (12 brasiliane) in diretta sul Facebook dell’IIC di Rio de Janeiro,  e sarà accessibile sia in lingua italiana che in lingua portoghese.

I partecipanti

Marcia Tiburi. Filosofa e artista, è autrice di opere importanti per il pensiero critico contemporaneo sul femminismo e sulla politica brasiliana, tra cui il libro “Ridicolo politico: una ricerca sul risibile, la manipolazione dell’immagine e dell’esteticamente corretto” (Ridículo político: uma investigação sobre o risível, a manipulação da imagem e o esteticamente correto) e “Come conversare con un fascista: riflessi sul quotidiano autoritario brasiliano” (Como conversar com um fascista: reflexos sobre o cotidiano autoritário brasileiro), edite da Record. Ha partecipato alle elezioni del 2018 come candidata a governatrice dello Stato di Rio de Janeiro per il Partido dos Trabalhadores (PT). È giornalista della rivista culturale CULT.

Cristina Taglietti Da oltre vent’anni lavora alle pagine culturali del Corriere della Sera e al supplemento letterario “la Lettura”, a partire dalla fondazione.  Scrive di letteratura italiana e straniera, si occupa di temi e inchieste editoriali.  È autrice del libro “Risvolti di copertina. Viaggio in 14 case editrici italiane” edito da Laterza.

Cloadoaldo Meneguello Cardoso. É professore di ética e filosofia della Facoltà di architettura, arte e comunicazione dell’ Università dello Stato di San Paolo – Unesp. Conduce le sue ricerche nell’ambito della filosofia moderna e contemporanea, e sui temi della tolleranza e dei diritti umani. Presiede l’Osservatorio per la Formazione in Diritti Umani della Unesp. È autore del libro Tolerância e seus limites (Edunesp)

  • 381