Archivio per la categoria Approfondimenti

Bibliografie sui filoni tematici

Cari amici del Maggio dei Libri, anche quest’anno il Centro per il libro e la lettura vi propone 3 filoni tematici ai quali ispirarvi per i contenuti delle vostre iniziative durante la campagna Il Maggio dei Libri 2018:

Lettura come libertà 2018 Anno Europeo del Patrimonio La lingua come strumento di identità

 

Lettura come libertà

Lettura come libertà rimanda evidentemente allo sviluppo ed esercizio della libertà individuale, di pensiero critico e quindi di azione, che si affina grazie alla lettura. Ma non solo: libertà è anche saper scegliere cosa, come e dove leggere, avere il coraggio di essere se stessi e affrontare la vita. Nel 2018, inoltre, ricorrono i 70 anni dall’entrata in vigore della Costituzione italiana i cui principi si4 Continua a leggere

  • 1777

Bibliografie sui filoni tematici

Cari amici del #MaggiodeiLibri, per iniziare a progettare le vostre iniziative, vi proponiamo una bibliografia di approfondimento e ispirazione per ciascuno dei filoni tematici, pubblicate sul sito Libriamociascuola.it:

Lettura come libertà
www.libriamociascuola.it/?p=8392

2018 Anno Europeo del Patrimonio
www.libriamociascuola.it/?p=8424

La lingua come strumento d’identità
www.libriamociascuola.it/?p=8631

Buona lettura!

Continua a leggere

  • 1911

Perché le oche selvatiche?

L’immagine guida di quest’anno è un chiaro riferimento al potere della lettura, capace di sollevare in volo nel cielo dell’immaginazione, migrando verso terre e avventure lontane. Ma naturalmente non è tutto: impossibile non ripensare alla simbologia legata alle oche, che per la cultura greca e romana erano guardiane attente, sacre a Giunone. Secondo la leggenda a tutti nota, infatti, nel 370 a.C. il loro schiamazzare segnalò ai Romani l’imminente attacco dei Galli, che così poté essere respinto. Ancor più anticamente, poi, l’oca era considerata un essere mediatore fra gli uomini e il mondo superiore, ed era perciò un simbolo associato alla vita, alla creazione e alla rinascita.

Continua a leggere

  • 306

Giornata mondiale del libro: il 23 aprile

La Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore nasce sotto l’egida dell’UNESCO nel 1996 per promuovere la lettura, la pubblicazione dei libri e la tutela del copyright. Ma perché proprio il 23 aprile? È il giorno in cui sono morti, nel 1616, tre scrittori considerati dei pilastri della cultura universale: Miguel de Cervantes, William Shakespeare e Garcilaso de la Vega. Ancor prima dell’istituzione di questa festa, però, in Spagna già si celebrava – da inizio Novecento – una Giornata dedicata al libro: inizialmente nella data del 7 ottobre, fu poi posticipata al giorno di San Giorgio (il 23 aprile), patrono della Catalogna. Nasceva così la Giornata del Libro e delle Rose… Tradizione vuole che in questo giorno le donne ricevano in4 Continua a leggere

  • 257

Leggere insieme: una importante attività di apprendimento informale

La lettura svolge un ruolo fondamentale nei processi di apprendimento delle persone. Tuttavia, quando parliamo di lettura ci riferiamo prevalentemente alla lettura individuale, mentre un contributo importante è fornito dalle diverse attività che caratterizzano il “Leggere insieme”. In proposito, vogliamo offrire alcuni elementi di riflessione per fare luce su caratteristiche e opportunità legate a questa pratica di lettura a supporto di quanti la vivono, con consapevolezza o meno, e dei diversi soggetti pubblici e privati che intervengono nel sostenere iniziative in questo settore.

Premesso che la lettura è sempre un leggere insieme, almeno all’interno di quella relazione fondamentale che si instaura tra autore e lettore, ampliare questa4 Continua a leggere

  • 1310

Invecchiamento attivo: la lettura favorisce il dialogo intergenerazionale

Le strategie che mirano a favorire un invecchiamento attivo della popolazione mettono in evidenza l’importanza di favorire il dialogo intergenerazionale al fine di aumentare il benessere delle persone.
In una società che vede l’allungamento della vita e in cui aumenta la quota di popolazione in età matura, non è sempre facile mantenere in contatto le diverse generazioni, dove i rapidi cambiamenti che caratterizzano il mondo attuale, l’organizzazione di vita e di lavoro, portano spesso all’allontanamento tra giovani ed anziani, tra adulti e bambini, in una trama di rapporti familiari e sociali che non facilitano le relazioni e la comprensione tra le persone di età diversa, espressione di mondi culturali e valoriali spesso molto eterogenei4 Continua a leggere

  • 2133

La tutela del paesaggio

Per il filone del Maggio dei libri dedicato al Paesaggio, ecco una bibliografia ricca di spunti e suggestioni per esplorare tutte le sue sfaccettature!

OSSERVARE
Marta Sironi e Pia Valentinis, Che paesaggio! disegnare all’aria aperta, topipittori
Marianna Merisi, Vagabonde! Guida pratica per piccoli botanici urbani, topipittori
Istvan Banyai, Zoom, Il Castoro
A. Marinoni, L’ora blu, topipittori
M. Ana Peixe Dias, Inês Teixeira do Rosário, P. Carvalho Bernardo, Là fuori. Guida alla scoperta della natura, Mondadori
Johnsen Kanstad, Kubbe fa un museo, Mondadori Electa
Bruno Munari, Da lontano era un’isola, Corraini

LA NATURA E LE STAGIONI
Iela Mari, L’albero, Babalibri
Blexbolex, Stagioni, orecchio acerbo
J. Fogliano – Erin E. Stead, C.4 Continua a leggere

  • 1857

La lettura come nutrizione della mente

Ecco l’intervento dello psicoanalista Stefano Bolognini alla Tavola rotonda La lettura come strumento di benessere che si è svolta domenica 23 aprile 2017 alla Fiera Tempo di Libri e ha inaugurato il Maggio dei libri 2017.

Come psicoanalista, prenderò lo spunto dal concetto di “equivalenze”: cioè dal fenomeno da noi osservato (e utilizzato) nella clinica per cui situazioni e oggetti ben diversi tra loro possono trovare svolgere una funzione profonda simile nello psichismo di un soggetto.

Nella metafora evochiamo cose simili pur partendo da elementi rappresentazionali apparentemente diversi o distanti; il processo di simbolizzazione si basa proprio su questa capacità del soggetto di evocare rappresentazioni mentali ulteriori a partire da44 Continua a leggere

  • 2118

Pagine

Continua a sfogliare l'archivio