Bibliografie 2020


Anche quest’anno il Centro per il libro e la lettura propone 3 filoni tematici ai quali ispirarsi per i contenuti delle proprie iniziative durante la campagna Il Maggio dei Libri 2020:




 

Alla scoperta di sé

Diari, autobiografie, biografie e romanzi di formazione

 



Scuola primaria: diari e biografie

 

1

Amy Novesky, Isabelle Arsenault, Ninna nanna di stoffa, Mondadori, 2018, albo illustrato

Attraverso i fili e delle trame, che legano Louise alla sua famiglia, soprattutto alla madre, restauratrice di arazzi, si dipana una biografia per immagini della grandissima artista francese Louise Bourgeois. Arsenault e Novesky tessono e intrecciano i simboli della poetica dell’artista, mescolandoli al tema della memoria: il fiume che scorre accanto alla casa di Louise bambina, i ragni giganti, i colori rosso e blu… Un albo per scoprire la vita di una maestra del contemporaneo e per interrogarsi sulle vere sorgenti dell’arte.

 

2

Clio MacLean, Isabelle Arsenault Virginia Wolf. La bambina con il lupo dentro, Rizzoli, 2014, albo illustrato

MacLean e Arsenault, uno dei talenti più innovativi e sensibili dell’illustrazione e fumetto canadese, racconta un’altra infanzia celebre di due grandi donne, la scrittrice Virginia Woolf e sua sorella, la pittrice Vanessa Bell. La storia mette in luce il lato più oscuro della Wolf, un malessere in forma di lupo che si impossessa di lei e la trasforma, ma anche il potere della sorellanza e dell’amicizia che riesce, nei piccoli pertugi che il lupo lascia, a insinuare i fiori dipinti da Bell e a scacciare la bestia nera.

 

3

Giancarlo Ascari, Pia Valentinis, Oltre il giardino dei Signor Monet, Lapis, 2015, albo illustrato

Un albo nato per la Royal Academy of Arts di Londra in occasione della grande retrospettiva sui giardini del 2016 e dedicato al giardino di Giverny, il micro-universo in cui il pittore impressionista Claude Monet ripose tutta la sua esistenza. Pia Valentinis e Giancarlo Ascari creano a quattro mani un una una sorta di biografia vegetale di Monet in cui s’intrecciano, con un segno nitido e essenziale, divulgazione botanica, biografia e soprattutto le opere e i colori del grande artista francese che si nascondono come presenze silenziose nelle illustrazioni del libro.

 

4

Claudia Palmarucci, Marie Curie. Nel paese della scienza, orecchio acerbo, 2020, albo illustrato

Marie Curie è forse una delle persone più importanti del secolo scorso. È stata una grandissima scienziata, nobel per la fisica e la chimica (per la prima volta attribuito a una donna), una donna tenace che ha lottato per avere lo stesso accesso agli studi e alla ricerca degli uomini e che ha messo la scintilla della conoscenza sopra ogni altra cosa. La biografia che ne fa Claudia Palmarucci ne ripercorre l’intera esistenza, attraverso immagini dalle composizioni stranianti e colori aspri e fluorescenti che richiamano i poteri del radio, elemento chimico che Curie ha scoperto per prima.

 

5

Fabian Negrin, Frida e Diego. Una favola messicana, Gallucci, 2017, albo illustrato

In bilico fra biografia, fiaba e agiografia, Negrin narra un frammento della vita e della storia d’amore fra il muralista Diego Rivera e la grandissima pittrice Frida Kalho, impastando i colori della tradizione messicana e moltissimi riferimento iconografici all’opera dell’artista. Durante la fiesta de los muertos, Diego cade accidentalmente nel regno dei morti e Frida lo segue per salvarlo. Solo l’aiuto di uno xoloitzcuintle, cane tutt’ossa e orecchie, porterà Frida e il suo amato a scappare dalle grinfie di festosi scheletri.

 

6

Chiara Mezzalama, Régis Lejonc,, Oltre il giardino, orecchio acerbo, 2019, albo illustrato

La parola paradiso deriva dal persiano e indica il giardino, come quello in cui Chiara Mezzalama, figlia dell’ambasciatore italiano a Teheran, trascorre la sua infanzia nei primi anni Ottanta. Uno spazio magico, tutto da esplorare che protegge con un muro dal fuori, la città rossa di fuochi in cui impazza la rivoluzione islamica dell’Ayatollah Khomeini. Ma fuori c’è anche un’altra città che Ciara potrà intravvedere attraverso un bambino Massoud che sa bene che i muri possono essere superati.

 

7

Roald Dahl, Boy, Salani, 2008

Imperdibile autobiografia d’infanzia del grande Roald Dahl, dalla nascita al termine della scuola superiore: la famiglia, la separazione per il collegio, i terribili direttori e le loro punizioni d’altri tempi, gli scherzi con gli amici, le storture del mondo adulto e lo sguardo aperto al futuro di un bambino speciale.

 

8

Silvana De Mari, L’ultima stella a destra della luna, Salani, 2015

Un diario sgrammaticato fatto di sgangherati temi scolastici. L’Allievo si chiama 4/6**5, vive in un pianeta lontano, ha cresta e tentacoli e come gli altri per la scuola e il governo è appena un numero. Una versione per bambini, ridicola e geniale, del tremendo 1984 di Orwell.

 

9

Mino Milani, Seduto nell’erba, al buio, Bur, 2010

I ricordi di infanzia, e in particolare della guerra, di uno dei più grandi autori italiani, in forma di diario. È l’estate del 1944, e il mondo non dà nessuna sicurezza: i tedeschi, gli aerei, gli sfollati…: come si cresce in queste condizioni?

 

9

Bianca Pitzorno, Ascolta il mio cuore,, Mondadori, 2010

La rivisitazione scoppiettante del capolavoro di De Amicis da parte della nostra più grande e nota scrittrice per bambini diventa un nuovo classico. Vere e proprie battaglie in classe, amori e amicizie, ragazzine indomabili in un anno scolastico che è un perfetto feuilleton moderno.

 

9

Donatella Ziliotto, Un chilo di piume un chilo di piombo, Lapis, 2016

Autobiografia d’infanzia di una donna che ha cambiato quanto nessun’altra l’editoria per bambini italiana. Trieste, 1940: la città si svuota, arrivano gli aerei, nessuno capisce più nulla. La famiglia di Fiamma non si è arresa al fascismo, e prova a resistere, prima in città, poi in campagna. E intanto Fiamma cresce.



Scuola primaria: chi sono io?

 

10

Frank L. Baum, Il meraviglioso Mago di Oz, Gribaudo, 2017

Dorothy e il suo cagnolino Toto, lo Spaventapasseri, il Leone codardo e l’Uomo di latta pensiamo di conoscerli, perché il film di Victor Fleming (1939) ha influenzato il nostro immaginario. E allora in questa edizione, che riporta le illustrazioni originali, possiamo leggere che le scarpette non son mai state rosse e che in fondo i compagni della ragazzina, molto più bambina che adolescente, non sono poi mica tanto pacifici! Un classico da (ri)scoprire.

 

11

Beatrice Alemagna, La bambina di vetro, Topipittori, 2020, albo illustrato

Un espediente narrativo semplice e cristallino: una bambina tutta di vetro, fragilissima e preziosa, che si confonde e fonde con le cose e i colori che la circondano. Bellissima, è troppo trasparente perché gli altri non vedano tutto quello che le passa per la testa e continuino a guardarle dentro. Beatrice Alemagna traccia la storia di una fuga dolorosa ma anche il percorso di chi finalmente impara a conoscersi che culmina con la rivincita di una bambina che decide di prendere in mano il suo presente

 

12

Anete Melece, Il chiosco, Jaca Book, 2020, albo illustrato

Olga è una gentile grassa signora che è troppo grande per poter uscire fuori dal suo chiosco dei giornali; la sua vita è regolata dai riti, e dai clienti di cui Olga riconosce ogni umore. La sua routine viene bruscamente interrotta da un furto che le fa scoprire che può muoversi con il suo chioschetto addosso, come una bella e lucente corazza rosa. E il mondo si apre a lei riservandole grandissime avventure, finanche arrivare al mare. Un albo tenero e divertentissimo per riflettee su limiti e possibilità.

 

13

Alex Cousseau, Kitty Crowther, Dentro me, Topipittori, 2013, albo illustrato

Dentro i corpi ci sono i muscoli, le ossa, il sistema circolatorio. ci siamo anche noi ma non sempre quello che siamo e quello che abbiamo dentro coincidono. Questa storia magistrale mette in scena il combattimento fra un bambino e l’orco che vive in lui, senza fare sconti, affrontando con forza e dolcezza il difficile compito di sfidare l’incomprensibile e l’indicibile. Per capire che “dentro di me sono io che comando”.

 

14

Cristiano Cavina, Pinna morsicata, Marcos y Marcos, 2016

Vincitore del Premio Laura Orvieto, questo racconto ci porta in fondo al mare dove un delfino sta cercando una via per lasciarsi andare, dimenticare e forse morire. Ma nel mare ci sono tante strane creature, e un pesce a forma di valigia riesce a ridare una nuova speranza a Pinna Morsicata. È così che inizia un nuovo viaggio, insieme per conoscersi e salvarsi. Un’amicizia raccontata con un tono lieve e ironico che cattura grandi e piccoli lettori.

 

15

Philip Ridley, Dakota delle bianche dimore, Salani, 2008

Definito dalla critica un Dickens di oggi, in questa storia, l’unica ancora in catalogo, Ridley ci conduce in un fatiscente quartiere dove gli adulti sono corrotti, brutti e sporchi e solo l’infanzia sembra salvarsi. Dakota e la sua amica Melassa vivono un’avventura grandiosa che sembra portare una nuova luce nel quartiere. Quando le bambine ribelli lo sono davvero!

 

16

Joann Sfar, Piccolo Vampiro,, Logos edizioni, 2018 (3 voll.),fumetto

Piccolo Vampiro è un giovane vampiro, che vive assieme alla madre e al cane Pomodoro (e a un sacco di altri mostri) in una casa stregata. Ma Piccolo Vampiro si annoia, vorrebbe andare a scuola e giocare con i suoi coetanei. È qui che incontra Michele, un ragazzo, che diventa subito un grane amico. Una lettura leggera e divertente ma al contempo profonda, per riflettere sul senso dell’amicizia anche di fronte a diversità apparentemente insanabili.

 

17

William Steig, Silvestro e il sassolino magico, Rizzoli, 2017, albo illustrato

Uno dei più grandi maestri della letteratura per l’infanzia americani narra un percorso di scoperta da fermi. Questo è quello che capita a Silvestro un asinello che trova un sassolino magico che gli permette di trasformare i suoi desideri in realtà. Ma quando per sfuggire al leone si trasformerà in pietra, perderà il sassolino e Silvestro si troverà condannato all’immobilità e al silenzio delle rocce. Sarà l’affetto dei suoi genitori e una grandissima voglia di tornare asino a riportarlo alla sua forma. Un albo narrativo impeccabile in cui l’infanzia è raccontata in tutta la sua grandezza.



Scuola secondaria di I grado: biografie

 

18

Roald Dahl, In solitario. Diario di volo, Salani, 2011

Seguito ideale di Boy: Dahl prosegue il racconto in prima persona, dopo il termine delle scuole superiori: al suo primo impiego chiede di essere spedito in Africa, dove però si trova intrappolato dall’inizio della guerra mondiale. Diventa aviatore, precipita, viene ricoverato per sei mesi, riparte, combatte lì e in Grecia. Potrebbe essere una tragedia infinita, ma al solito Dahl trasforma tutto in una incredibile, assurda e fantastica avventura.

 

18

Levi L., Una bambina e basta, e/o, 2014

Lia Levi torna bambina, e con quello sguardo e quello spirito racconta dei terribili anni in cui deve spostarsi da Torino a Roma, e poi essere nascosta per sfuggire alla deportazione. E scopre che oltre al pericolo più grave deve fare i conti con una questione più profonda: come riuscire a mantenere e a costruire una propria identità.

 

18

Uri Orlev, Gioco di sabbia, Salani, 2013

L’autore ha un passato ingombrante, che qui ricorda perché anche in famiglia non vada disperso: era ragazzino quando venne rinchiuso nel ghetto di Varsavia, e di lì deportato, dopo l’uccisione dei genitori, a Bergen-Belsen. Quella del gioco di sabbia è una metafora: i salvati sono solo i granelli che lanciati in aria ricadono sulla mano.

 

18

Giusi Quarenghi, Io sono il cielo che nevica azzurro, Topipittori, 2013

Autobiografia d’infanzia di una delle nostre migliori penne, scrittrice e poetessa di altissimo livello. Giusi cresce sulle montagne, allo stesso tempo liberissima per quello che può fare e per lo spazio infinito da esplorare, e incatenata per il rigore della madre. Un racconto potente in cui la parola e la forza di ogni frase sono protagoniste.

 

18

Paola Capriolo, Maria Callas, Edizioni EL, 2007

Una biografia attenta e fedele che ricostruisce con passione la vita di una delle più grandi dive della musica internazionale, un vero mito del Novecento. Il ritratto di un’eroina tragica, dagli esordi agli ultimi tragici anni.

 

18

Chiara Carminati, La signora degli abissi. Sylvia Earle si racconta, Editoriale Scienza, 201

Una bella biografia illustrata per portare anche al pubblico dei più giovani la vita intensa di Sylvia Earle: appassionata naturalista sin da bambina, sfida le convenzioni sociali e le limitazioni imposte alle donne, e diventa la più grande biologa marina prima, e fervente attivista ecologista poi.

 

18

Gigliola Alvisi, Ilaria Alpi. La ragazza che voleva raccontare l’inferno, Rizzoli, 2019

Il ritratto della giovane e coraggiosa giornalista uccisa con il suo operatore venticinque anni fa in Somalia, mentre indagava su traffici di armi e rifiuti tossici tra quel paese e l’Europa. Qui si ricostruiscono il suo lavoro e le ultime ore, perché il senso di giustizia e di verità che l’anno animata non vadano dispersi.

 

18

Donatella Bindi Mondaini, Il coraggio di Artemisia, EL edizioni, 2003

Chi era Artemisia Gentileschi? Dove ha imparato a dipingere? Perché nell’arte ma anche nella storia delle donne è così importante? Qui si racconta di una bambina che esplora la bottega del padre e che apprende da lui i primi rudimenti di pittura, qui si racconta di una giovane che subisce una inaudita violenza, qui c’è la storia di una donna che ha lottato per la sua libertà, fino alla fine.

 

18

Luigi Garlando, Mosche, cavallette, scarafaggi e premio Nobel, HarperCollins, 2019

Le vite dei personaggi famosi hanno sempre un grande fascino ma anche le vite di chi circonda quegli uomini e quelle donne, di chi vede da un’altra prospettiva le fatiche, i sogni, i desideri e i sacrifici che hanno saputo raggiungere. Luigi giovane immigrato si trova così a viaggiare negli Stati Uniti insieme a Rita… la scienziata che nel 1986 vincerà il Nobel per la Medicina!

 

18

Anne Frank, Diario, Mondadori, 2019

Questo non è solo un diario, è la testimonianza umana, intima ed eterna di una ragazzina che vive uno dei periodi più oscuri della storia del Novecento. Anne è attenta, custodisce momenti e giorni e li racconta, li analizza come se sapesse che un giorno la sua voce sarà ricordata dal mondo.
Una preziosa fonte storiografica e un precoce laboratorio di scrittura.

 

18

Andrea Franzoso, #Disobbediente!, De Agostini, 2019

Quando Andrea finisce le scuole superiori ha un solo obiettivo, diventare carabiniere. Quando viene scartato alla visita, è troppo gracile, lui non si arrende e dopo un anno di palestra riesce a entrare. Il suo sogno si è realizzato… ma forse no. Quella carriera lo stanca e dopo un anno di pausa a fare l’eremita viene assunto come revisore dei conti a Trenord. Qui scopre una truffa ai danni dell’azienda, tanti soldi rubati in molti anni proprio dal presidente. E ora che fare? Stare zitto o denunciare? Andrea sa che la cosa giusta da fare ha sempre un prezzo da pagare, ma in fondo ne vale la pena!

 

18

Davide Morosinotto, La sfolgorante luce di due stelle rosse, Mondadori, 2018

Due diari, una penna blu e una penna rossa, un uomo che prende appunti leggendo quelle pagine, un fratello e una sorella, l’assedio a Leningrado durante il secondo conflitto mondiale, treni, fame, paura. Sono solo alcuni degli ingredienti che prendono vita nel racconto di questo grande viaggio nelle fredde terre russe. Un romanzo



Scuola secondaria di I grado: alla ricerca di sé

 

20

Christopher Paul Curtis, Il ragazzo con il futuro nella valigia, Piemme, 2015

Una vita può stare dentro a una valigia? Gli oggetti possono nascondere indizi per trovare un padre mai conosciuto? Queste sono alcune domande che il piccolo Bud si fa dopo la fuga dall’orfanotrofio dove si trova e dove non vuole passare un momento di più. Sulle tracce di un padre mai visto intraprende un viaggio nel cuore dell’America degli anni Trenta.

 

21

Frida Nilsson, L’isola dei bambini rapiti, Feltrinelli, 2017

Siri assiste al rapimento della sorellina, il terribile pirata Testabianca l’ha presa prigioniera. Tutti gli adulti piangono ma in fondo non si può far nulla, Testabianca fa paura, tranne che a lei, coraggiosa bambina che intraprende un lungo viaggio, fingendosi un mozzo, nelle terre fredde e desolate del nord per sconfiggere quell’uomo che ormai sembra una leggenda.

 

22

Beatrice Masini, Roberto Piumini,Ciao, tu!, Bur, 2018

Ormai un classico dell’editoria per ragazzi contemporanea. Due voci che si alternano dando vita a una conoscenza epistolare nata tra i banchi di scuola. Poche lettere che viaggiano da Viola a Michele per scoprirsi piano piano, senza il giudizio dei compagni o le paure che a tutti è capitato di provare di fronte a un primo amore, forse!

 

23

Raina Telgemeier, Fantasmi, Il Castoro, 2017, fumetto

Bahìa de la luna è il posto peggiore dove trasferirsi a dodici anni: umido, sempre coperto di nebbia e infestato dai fantasmi. Per Cat è odio a prima vista, ma per la sua sorellina Maya, che ha una malattia respiratoria incurabile, a Bahìa c’è il clima perfetto. Anche sulla questione fantasmi hanno opinioni opposte: Maya vuole assolutamente incontrarne uno, Cat è terrorizzata al solo pensiero. Intanto si avvicina il Dìa de los muertos, quando gli spiriti tornano sulla Terra a far visita ai familiari, e in città si organizza una grande festa per accoglierli… Un libro per chi è convinto che con una risata si affronta tutto, anche la morte.

 

24

Frances Hardinge, La voce delle ombre,, Mondadori, 2018

Il dono di Makepeace è una maledizione, un potere antico, che fa paura, che può sconfiggere diabolici complotti e salvare la monarchia. Sentire, parlare, ospitare gli spiriti dei morti che siano umani o meno. Ecco che la giovane intraprende un vero e proprio viaggio di formazione, cambiando nome e amici per riuscire a salvarsi da chi la vuole sottomettere. Dalla penna di una delle voci più interessanti della narrativa inglese per ragazzi, un romanzo complesso che travolge i lettori fin dalle prime righe con una protagonista che difficilmente si può dimenticare.

 

25

Marie-Aude Murail, Nodi al pettine, Giunti, 2018

Louis non ha mai pensato davvero al proprio futuro, sicuro che seguirà le tracce del padre, che non aspetta altro. Fino a quando uno stage scolastico non lo porta a passare una settimana in un salone di bellezza: appena si ritrova con le forbici in mano, tra pettegolezzi e profumi, capisce qual è la sua vera strada.



Scuola secondaria di II grado: biografie


26

Andre Agassi, Open, Einaudi, 2015

Uno dei più grandi tennisti di tutti i tempi, in queste pagine rivela la sua più grande debolezza, il tennis. L’autoritratto sincero e doloroso di una vita intera dedita allo sport.
Per scoprire come una passione possa allo stesso tempo rovinare e rendere migliore una vita e per leggere di grandi sfide sul campo.


26

Sherman Alexie, Diario assolutamente sincero di un indiano part-time, Rizzoli, 2015

Ironico e struggente il diario di Junior, un ragazzino che vive nella riserva indiana di Spokane con un ritardo fisico che a volte gli impedisce di essere come gli altri. Ma lui è un guerriero che decide di dare una svolta alla sua vita.
Per leggere di quanto sia difficile uscire dalla propria tribù e vivere nel mondo.


26

Ingmar Bergman, Lanterna magica, Garzanti, 2013

Il regista de Il settimo sigillo si racconta in queste pagine dove i sui personaggi sbucano e prendono vita, dove vecchi amici ritornano e dove si comprendono le allucinazione fantastiche dei suoi film.
Per esplorare la vita di un grande regista del XX secolo.


26

Aidan Chambers, Confessioni del giovane Tidman, Rizzoli, 2018

Un grande scrittore per ragazzi racconta la sua infanzia e la sua prima adolescenza senza mai lasciare niente in sospeso. Dai primi amori, alle difficoltà della scuola, ai litigi famigliari tutto viene colto dal lettore attraverso una prosa lineare e che cattura da subito.


26

Cristina De Stefano, Americane avventurose, Adelphi, 2007

Ritratti di donne che in tanti campi, dal lavoro alla vita privata, hanno cambiato il mondo. Racconti d’infanzia, di vite lontane che hanno attraversato la storia del secolo scorso.
Per assaporare alcune grandi vite che oggi hanno ancora tanto da dire.


26

Jeffrey Eugenides, Middlesex, Mondadori, 2017

Una storia che attraversa tre generazioni, una nonna, un padre e una figlia che hanno in comune un grande segreto. Allo stesso tempo il ritratto di un mondo che cambia velocemente, dalla guerra tra Grecia e Turchia, al proibizionismo fino alle rivolte razziali di Detroit. Anni di ribellioni, fughe e grandi amori.


26

Blaine Harden, Fuga dal campo 14, Codice edizioni, 2014

La testimonianza di una vita rinchiusa, torturata, strappata per sempre al mondo. La lunga intervista/racconto dell’unico, a oggi, sopravvissuto a un campo di lavoro nordcoreano, Shin Dong-hyuk che scappato da lì cerca di ricostruirsi un nuovo destino lontano da quel terribile passato.
Per vedere cosa accade in una delle più longeve dittature di sempre.


26

Mino Milani, Piccolo destino, Mursia, 2010

Scrittore di tante avventure, sceneggiatore di fumetti, storico e critico, giornalista, Mino Milani si racconta in questo prezioso libro che diventa il romanzo di una vita. Il secondo dopoguerra, l’Italia e il boom economico, gli amori, le amicizie e le redazioni dei giornali. Rodari di lui ha detto: “Per raccontare avventure, secondo me, tra quanti sono nati dopo Salgari, non c’è nessuno più bravo di Mino Milani in Italia. E se ce ne è uno in Europa, io non lo conosco”.


26

Kate Tempest, Hold your own-Resta te stessa, e/o, 2018

Poetessa, rapper, scrittrice, drammaturga, Tempest riscrive il mito dell’indovino Tiresia reinterpretandolo e attualizzandolo in una chiave unica. Poesia lucida, chiara, capace di intuire le paure dei giovani e di delineare nuovi modi di raccontare e raccontarsi. Un vero e proprio viaggio ai confini del Mito e di noi.


26

Tilli Walden, Trottole, Mondadori, 2019, fumetto

Tillie ha tutte le carte in regola per diventare una campionessa di pattinaggio artistico: ogni mattina si sveglia all’alba per allenarsi, passa il tempo con le compagne di squadra, vince le gare… ma c’è qualcosa che le manca. Tutto quello che pensava di volere di colpo sembra poco importante, e Tillie deve farsi delle domande scomode: cosa desidera davvero? Cosa deve fare per essere felice? Un libro per chi non ha ancora trovato la sua strada ma continua a camminare.



Scoperta dell’altro

persone a noi vicine o sconosciuti, lingue e culture differenti, di ieri e di oggi, civiltà ignote.

 


Scuola primaria: quando il diverso siamo noi


q6
Rudyard Kipling, Il libro della Jungla, BUR, 2012

La storia di un bambino allevato dai lupi, da una pantera e da un orso, è ormai un classico della letteratura per l’infanzia, sicuramente grazie anche al bellissimo film Disney, ma soprattutto perché Kipling seppe cogliere il nucleo profondo dell’infanzia, che è molto più vicina, come natura, agli animali e all’istinto, che all’età adulta e alla società umana. Il libro ci pone di fronte a un ribaltamento di prospettiva: il diverso, l’alieno è la società umana, che si è allontanata da sé stessa e dal rapporto con la natura.

 

q7
Gauthier David Claire de Gastold, Selvaggio come te, terre di mezzo 2020, albo illustrato

Lea è invitata a una festa in maschera. Tutti travestiti da animali… ma attraversando il bosco in perfetta tenuta da orso incontrerà un nugolo di bambini dispettosi che saltano e si nascondono.. e che vanno allo stesso party. Un albo sui ribaltamenti in cui quello che appare non è quello che è e dove bambini e animali – tanto simili e così diversi – si confrontano in un gioco di specchi.

 

q8
Emily Hughes, Selvaggia, Settenove, 2015, albo illustrato

Quando una bambina cresce nella foresta con gli orsi che le insegnano a pescare e i corvi che le insegnano a gracchiare, l’essere umano può apparire ai suoi occhi ben strano. E con lui i suoi bizzarri usi, mangiare con degli strani bastoni di metallo, vestirsi e acconciarsi i capelli. Una rilettura in chiave comica del mito del buon selvaggio in cui la natura si prende la sua rivincita attraverso i desideri di una bambina, selvaggia, appunto.

 

Piccolo albero
Forrest Carter, Piccolo Albero, Salani, 2010

Ormai un classico della letteratura americana per l’infanzia, Piccolo Albero ci racconta le vicende di un bambino che orfano di entrambi i genitori, viene adottato dai nonni, di origini Cherokee, e educato nella foresta alla maniera dei nativi americani. Questo piccolo gioiello della letteratura ci fornirà una prospettiva davvero insolita, e profondamente etica, di rapporto con il nostro ecosistema.

 

q11
Rummer Godden, La bambina selvaggia, Bompiani, 2017

Kizzy, una bambina metà zingara e metà no, e alla morte della nonna resta sola. Il vecchio vicino che vive solo con la servitù decide di occuparsene, ma le abitudini della bambina che ha sempre vissuto all’aria aperta con la nonna e un cavallo si scontrano con le abitudini borghesi di chi la accoglie. Anche a scuola Kizzy è per tutti una straniera, una diversa. Ci vorrà l’aiuto di un’ottima insegnante per far capire a tutti che Kizzy è solo una bambina.

 

q14
Tove Jansson, Magia d’inverno, Salani 2008

Da un delle più importanti scrittrici per ragazzi del Novecento, una bellissima storia che ci costringe a vedere la nostra quotidianità da una distanza siderale: quella di una famiglia di Mumin in pieno letargo. In questa atmosfera ovattata dalla neve e dalla dimensione del “nido”, che acquisisce la dimora Mumin, un piccolo Mumin si sveglia e si trova a sua volta spiazzato.

 

q15
Davide Morosinotto, La legge della Giungla. La vera storia di Bagheera, Battello a vapore, 2016

L’autore immagina un prequel del classico, raccontando in questo romanzo d’avventura la vera storia della pantera che fece da balia a Mowgli. Quindi il punto di vista è quello dell’animale, che catturato e messo in catene, riesce a ribellarsi, fuggire, e ritornare alla foresta.

 

q15
Jerry Spinelli, La Schiappa, Mondadori, 2005

Si può essere dei perdenti felici? Certo che sì, e questo lo dimostra benissimo Donald Zinkoff, ragazzino che come tanti altri gioca, va in bicicletta, va a scuola e adora la neve. Ma Donald sa fare tutto in modo diverso, inciampa, non vince mai una gara, sbaglia le risposte a scuola, è un candido pasticcione a cui va tutto male. Ma lui è comunque felice.

 

q15
Ulf Stark, Il bambino mannaro, Iperborea, 2019

Ma cos’è un lupo mannaro? Il piccolo Ulf sente il fratellone e i suoi amici parlarne, e scopre che lo si può diventare se si viene morsi in una notte di luna piena. Convinto di aver appena subito quella terribile sorte, il piccolo inizia a vedere i segni della trasformazione sul corpo e si interroga su come cambieranno i suoi rapporti col mondo. Da un maestro svedese dell’ironia appena scomparso.

 

q15
Katarina Taikon, Katitzi, Iperborea, 2018

Katitzi ha otto anni, è una bambina rom che vive in un istituto e lì sta bene, leader dei più piccoli fino a quando il padre si presenta alla porta e la conduce nella sua nuova casa. Insieme a sorelle e fratelli, Katitzi deve fare i conti con questa vita: abitare in un carrozzone, indossare vestiti da fiaba, gestire un vero luna park! Ma sono tante le difficoltà che deve affrontare tra cui il pregiudizio della gente. Ispirandosi alla propria storia personale, Katarina Taikon ha scritto 13 libri sulle avventure di Katitzi e la sua famiglia. Oggi la serie è stata riscoperta e lo sguardo innocente di Katitzi può accompagnare tanti lettori e lettrici.

 



Scuola primaria: spaesamento

 

q19
Hector Malot, Senza Famiglia, Rizzoli, 2014

Un classico della letteratura per l’infanzia francese. Remi per i francesi, Remigio per noi, è un trovatello che scopre a otto anni di essere stato adottato, e inizia un lungo viaggio insieme al maestro Vitali, capo di una compagnia di saltimbanchi, formata da tre cani e una scimmietta. Avventure rocambolesche, scoperte, separazioni e nuovi incontri accompagnano la sua crescita.

 

q19
Anthony Browne, Voci nel parco, Camelozampa, 2017, albo illustrato

L’essenza di un racconto è legata alla voce che lo narra. Browne ci fa giocare con quattro personaggi, due adulti e due bambini, che descrivono il loro pomeriggio al parco. Stesso pomeriggio stesso parco, stesse azioni eppure storie diverse. Con l’ironico realismo che contraddistingue la sua opera, Browne riflette sul concetto di verità e sulla libertà di visione e di esperienza dell’infanzia.

 

q19
Kalina Muhova, Diana sottosopra, Canicola Edizioni, 2019, fumetto

Diana voleva solo imparare a cucinare le palacinke come sua nonna, ma cercando gli ingredienti nel bosco è caduta in un fiume e si è svegliata circondata da strani esserini verdi con le antenne. È il Piccolo Popolo, che vive in un mondo magico nascosto agli occhi degli umani. Ma non ai loro rifiuti, che ormai rischiano di sommergere i nuovi amici di Diana. Come fare per aiutarli? Una fiaba per chi sa che di mondo ce n’è uno solo, e lo vuole più pulito.

 

q19
Joe Todd Stanton, Il segreto della roccia nera, Babalibri, 2020, fumetto

Una leggenda tramandata da generazioni racconta di uno scoglio che si muove in continuazione nel mare provocando scomparse di barche e gravi incidenti, la roccia nera. Eppure quella roccia è molto diversa da quello che si dice e sarà ancora una volta l’affinità fra infanzia e natura attraverso una bambina, a permettere la scoperta di un mondo di pesci e meravigliose alghe che la roccia nera vuole a tutti i costi proteggere.

 

q19
Issa Watanabe, Migranti, Logos 2020, albo illustrato

Un gruppo di animali bellissimi, tutti diversi parte al buio alla volta di un viaggio, accompagnati una morte – scheletro dall’aria gentile e uno splendido ibis blu. La strana atmosfera delle pagine nere fa presagire un cammino lungo e difficile. Una metafora visiva senza parola per immaginare tanti viaggi della speranza che Issa Watanabe riesce a distillare con grande compassione e senza essere didascalica.

 

q19
Silvana Gandolfi, L’isola del tempo perso, Salani, 2017

C’è un luogo dove finiscono tutte le cose perdute, un’isola che raccoglie tutto ciò che perdiamo, persino se a perdersi sono le persone. La posizione di quest’isola è però a tutti sconosciuta: puoi arrivarci solo perdendoti. Arianna e Giulia durante una gita scolastica si perderanno, e finiranno in quest’isola dove può accadere di tutto.


 

q19
Silvana Gandolfi, Pasta di drago, Salani, 2018

Andrew e la moglie, in crisi, vanno in Nepal per rinsaldare il loro rapporto. Si separano immediatamente, e Andrew accetta di portare alla Kumari la pasta di drago che gli ha affidato uno strano vecchio: la assaggia, e inizia lentamente a ringiovanire, ringiovanire…


 

q19
Astrid Lindgren, Vacanze all’isola dei gabbiani, Salani, 2018

La vacanza è di per sé un tempo che ci allontana dal nostro quotidiano, ci apre nuovi canali e installa antenne mai possedute; se poi a scrivere di una vacanza è Astrid Lindgren l’effetto raddoppia. Non solo perché nella poetica dell’autrice la distanza dal consueto è norma (vedi Pippi Calzelunghe), ma anche perché l’infanzia di questo capolavoro della letteratura possiede una forza tale da dissestare qualsiasi prospettiva consolidata.


 

q19
Jean- Claude Mourlevat, Il bambino Oceano, Salani, 2018

Riscrittura della fiaba francese di Pollicino. La storia narra le peripezie di un bambino molto piccolo insieme ai suoi fratelli dopo la fuga di casa. Ogni avventura di questa piccola squadra viene narrata di volta in volta da diversi punti di vista, prima l’insegnante di scuola, poi la madre, poi uno dei fratelli, poi il negoziante e poi il controllore dei treni, e via via lo sguardo si perde tra i tanti punti di vista. Chi avrà davvero ragione?



Scuola secondaria di primo grado: storie di viaggio e avventura


q20

Robert Louis Stevenson, L’isola del tesoro, Einaudi, 2014

Il grande classico dell’avventura di mare, un capolavoro che ha fondato il genere proprio quando i viaggi di scoperta volgevano al termine. Un’opera citata ancora oggi dai contemporanei e filtrata in tutti i linguaggi narrativi, dal cinema al fumetto. Ogni rilettura di questo libro ci fa rivivere un’esperienza importante, che è al contempo estetica, per il sublime lavoro sul linguaggio e la struttura, ma anche filosofica, per il confronto con personaggi complessi e inafferrabili, quali Long John Silver, che ci costringono ad immaginare un’umanità molto più articolata di quella che spesso ci viene raccontata.

 

q20

Davide Morosinotto, Il rinomato catalogo Walker & Down, Mondadori, 2016

Alla foce del Mississipi, in quella palude abitata da zanzare e coccodrilli, quattro amici hanno un rifugio segreto. In un giorno come gli altri, mentre pescano distrattamente, alla lenza si aggancia una scatola contenente tre dollari d’argento, una vera fortuna. Ma ancora maggiore sarà la loro fortuna, perché i tre dollari sono solo il primo passo di una avventura davvero travolgente.

 

q20

Mark Twain, Le avventure di Huckleberry Finn, Einaudi 2007

Uno spietato racconto della genesi degli Stati Uniti, vista dagli occhi di un bambino.
Huck, il protagonista, un tesoro ce l’avrebbe già, trovato con l’amico Tom nelle precedenti Le avventure di Tom Sowyer, ma è ben lieto di abbandonarlo pur di fuggire alle grinfie del padre alcolista violento. In viaggio con uno schiavo fuggitivo, Huck ci mostrerà il lato peggiore dell’umanità.


 

q20

Joan Sfar e Lewis Trondheim, La fortezza, Bao Publishing, 2019, fumetto

Quattro torri nere, la più alta delle quali si vede a dieci giorni di cammino. E dentro quelle torri infiniti tesori, e i cadaveri di altrettanti avventurieri che cercarono di impossessarsene, finora senza successo. Ma qualcosa trama nell’ombra, e la fortezza è in pericolo: toccherà a Herbert, papero improvvisatosi eroe, partire all’avventura per difendere quelle quattro torri portandoci a chiederci quale sia il seme dell’eroismo, qualità che tra mille viaggi e avventure sembra trovarsi nei luoghi più inaspettati.

 

q20

Lauren Wolk, Al di là del mare, Salani, 2019

Una bambina venuta dal mare, senza passato, e che tutti evitano come la peste. Si pensa che provenga dalla vicina isola, un tempo adibita a lebbrosario, e probabilmente figlia di una coppia ospite di quel luogo. Crow deve fare i conti con la paura che la circonda, ma questo non le impedirà di mettersi in viaggio e scoprire un tesoro nascosto.



Scuola secondaria di primo grado: alla scoperta dell’altro


q20

Emilio Salgari, I misteri della Jungla nera, Einaudi, 2007

Un classico dell’avventura che ci permette ancora oggi di vivere uno spaesamento totale.
Salgari, con la sua precisione enciclopedica, ricostruisce un mondo così lontano e misterioso da costringere il lettore ad abbassare le difese a sufficienza da andare oltre sé stesso e la propria visione del mondo.


q20

Yumoto Kazumi, Amici, Einaudi, 2007

A volte l’altro è molto più vicino di quanto si possa immaginare.
Tre amici vogliono fare l’esperienza diretta della morte, e l’unico modo che c’è a disposizione, senza rischiare loro stessi, è poterla vedere in diretta. Proprio per questo motivo iniziano a spiare e a seguire l’anziano più vecchio del loro paese, per vedere il momento della sua morte.


q20

Davide Morosinotto, Voi, Rizzoli, 2019

In un piccolo paese della provincia italiana, Montemorso, Blu e i suoi amici sono protagonisti di una disgrazia. Uno sperone di roccia del lago, che fa da sfondo al paese, si spezza e cade nell’acqua provocando la morte di un pescatore, e diversi piccoli incidenti. Ma questo è nulla rispetto a quello che deve ancora venire, perché la roccia spezzata ha aperto un collegamento con un mondo parallelo, dal quale provengono i VOI.


q20

Marie Aude Murail, Miss Charity, Giunti 2013

Missa Charity è l’unica figlia di una ricchissima casata inglese. Allevata da una balia scozzese, dal carattere originale e non convenzionale, la bambina è libera di esprimere liberamente, senza vincoli, la propria natura. Ma a un certo punto arrivano i doveri previsti per il suo genere e rango: non lavorare e sposarsi con un giovane di buona famiglia.


q20

Katherine Rundell, La ragazza dei lupi, BUR, 2016

Nella steppa russa abitano, al limitare del bosco, Fedora e sua madre. Lontano dal mondo hanno deciso di dedicare la loro vita alla rieducazione dei lupi che i nobili non vogliono più. Si autodefiniscono soffialupi, e non c’è nulla che Feo e sua madre amino più dei lupi. Ma un giorno un generale dello Zar impone loro l’uccisione delle loro amatissime creature.


q20

Jerry Spinelli, Stargirl, Mondadori, 2004

Jerry Spinelli è un importantissimo scrittore per ragazzi, e Stargirl probabilmente è il suo romanzo più conosciuto e importante. Racconta di una ragazza stramba, completamente fuori dagli schemi, che arrivando in una piccola cittadina degli Stati Uniti crea lo scompiglio. Ma la ragazza sa bene chi è e cosa vuole essere e mantiene salda la propria identità anche quando tutto sembra esserle contrario.




Scuola secondaria di secondo grado: il diverso

q20

Mary Shelley, Frankenstein, BUR, 2015

Frankenstein è un’opera seminale, da questa radice provengono sia la fantascienza, sia tanto horror, e non è un caso. La letteratura, molto spesso, nasconde nel fantastico la parte che non vogliamo vedere, perché non conforme e quindi reietta. Questo classico può essere considerato un’opera che riflette il dolore della perdita e della negazione dell’altro, icona oggi ancor più attuale di due secoli fa.


q20

Kevin Brooks, Lucas, Piemme, 2019

Caitlin perde la madre in un incidente stradale, e per questo motivo la sua famiglia si trasferisce in una piccola isola dell’Inghilterra. Lei e il padre non riescono ad ambientarsi in questa nuova situazione, anche perché nella piccola comunità se non sei come gli altri sei considerato strano. E ancor più strana sarà considerata la venuta di Lucas, un ragazzo straniero, di passaggio, che porterà molti guai.


q20

Gipi, La terra dei figli, Coconino Press – Fandango, 2018, fumetto

Dopo la fine del mondo nessun libro venne scritto più. E così Lino e suo fratello nascono e crescono in un mondo desolato, in cui bisogna lottare per sopravvivere e nel quale ciò che ci rende umani sembra non esistere più. I due viaggeranno per queste lande inospitali in cerca di qualcuno capace di leggere loro il diario del padre, che forse, solo forse, contiene la prova dell’amore che provava per loro.
Cosa resta del mondo quando l’amore, la compassione, ma anche la cultura e la società scompaiono?


q20

Walter Tevis, L’uomo che cadde sulla terra, Minimum Fax, 2006

Thomas Newton è un alieno capace di confondersi con gli esseri umani, poiché in grado di assumere le loro sembianze. Newton è intelligente, di un’intelligenza superiore a quella della specie umana, però è fisicamente debole e schiacciato da un forte senso di solitudine. Consapevole di essere circondato da esseri estranei alla sua realtà, potrà mai trovare un’anima gemella in grado di accettare la sua diversità?


q20

John Wyndham, I trasfigurati, Neri Pozza, 2015

In un mondo apocalittico, nel quale l’umanità è regredita all’economia rurale e contadina, la natura, ma anche l’uomo, subiscono trasformazioni genetiche: nascono vitelli con tre teste, le spighe di grano hanno più semi, alcuni bambini scoprono di avere strani poteri. Ma tutto ciò che non è conforme alla legge della comunità e di Dio, deve essere eliminato perché evidentemente manifestazione dal maligno.




Scuola secondaria di secondo grado: oltre la frontiera


q20

Sherman Alexie, Diario assolutamente sincero di un indiano part-time, Rizzoli, 2015

L’autore è un nativo americano, e ci conduce per mano all’interno della riserva indiana, luogo in cui ha vissuto la propria infanzia. La riserva significa privazione per migliaia di uomini e donne, non perché siano costretti a viverci, ma perché, dopo molte generazioni, i suoi abitanti hanno perso la facoltà di immaginare per sé un futuro diverso: tranne il protagonista, che sogna di andare al di là del confine.



q20

Armin Greder, L’isola, Orecchio Acerbo, 2008, albo illustrato

Un uomo nudo, silenzioso, senza un documento, viene trovato una mattina sulla spiaggia di un’isola. Gli abitanti del luogo si interrogano sul da farsi: cosa si può fare con uno straniero, pallido, magro, senza abiti? Lo si può accogliere o ignorare, non ci sono altre strade. L’uomo viene “accompagnato” in città con i forconi spianati. Un albo illustrato feroce e spietato, che indaga la paura del nuovo e del diverso.


q20

Alessandro Leogrande, La frontiera, Feltrinelli, 2019

Leogrande ha raccolto in questo libro le testimonianze di immigrati provenienti dalle più svariate parti del mondo, ricostruendo fedelmente le loro storie, con un approccio che incrocia esperienze individuali con le dinamiche geopolitiche del Mediterraneo. Ne esce un documentario, serio, rigoroso, e capace di scavare a fondo nelle motivazioni che stanno alla base di questi lunghissimi e disperati viaggi.


q20

Marcus Sedgwick, Santa muerte, Pelledoca, 2019

Storia ambientata a Ciudad Juarez, cittadina messicana al confine con gli Stati Uniti. 
Protagonista è il confine, la frontiera, con le sue dinamiche di violenza, criminalità organizzata e ingiustizia ad ogni livello. Tutti pagano questa orrenda situazione, ma chi è il vero colpevole? L’autore è abilissimo nel far dialogare la finzione con realtà dei fatti, inchiodando il capitalismo occidentale alle proprie responsabilità.


q20

Shaun Tan, L’approdo, Tunué, 2016, albo illustrato

La città dove abita il protagonista di questa storia è minacciata da un grave pericolo. Lui decide così di partire per cercare un luogo più sereno e una nuova casa per sé, la moglie e la loro bambina. Il viaggio del protagonista, le persone straordinarie che incontra e la magnifica città in cui arriva non sono, però, descritte per mezzo di parole, ma attraverso immagini di volti e paesaggi, di emozioni e ricordi. Questa avventura è una raccolta di immagini poste in sequenza, scorrendole una dopo l’altra si ha l’impressione di viverla.


q20

George Wells, Nel paese dei ciechi, Adelphi, 2008

Un giorno un esploratore precipita letteralmente e casualmente in un paese abitato da persone che da generazioni hanno perso l’uso della vista. Il villaggio è un luogo bellissimo, dalla natura dolce e ricca, in cui gli abitanti hanno trovato un perfetto equilibrio con la natura e tra di loro, creando una comunità ideale. Ma come si fa a spiegare a quelle persone cosa significa vedere? E dimostrare che si vede? E se venisse preso per un mitomane pericoloso e da redimere?




Il mondo fuori di me



Scuola primaria: scoprire la natura


q20
Nicola Davies, Emily Sutton, Mini. Il mondo invisibile dei microbi, Editoriale Scienza, 2016, albo illustrato

Un bellissimo libri di divulgazione scientifica che racconta cosa si nasconde nell’invisibile attorno a noi. I microbi, appunto, costituiscono un universo vastissimo di microrganismi con cui gli umani interagiscono tutti i giorni, ci fanno ammalare ma anche lievitare la pizza.


q20
Guillaume Duprat, Zoottica. Come vedono gli animali?, L’ippocampo, 2013, albo illustrato

Un sistema di alette permette al lettore di “aprire” gli occhi di alcuni animali, dai cani ai camaleonti, e scoprire come e cosa vedono. Con esattezza scientifica Duprat dimostra come il più “sicuro” dei sensi si declini in molteplici maniere rendendo ogni sguardo fondamentale.


q20
Julie Fogliano, Rebecca Stead, Se vuoi vedere una balena, Babalibri, 2014, albo illustrato

Un manuale in forma di albo illustrato, che spiega le buone pratiche per poter vedere una balena, dentro cui si cela, in realtà, una marea di distrazioni. Queste porteranno un bambino e il suo cane alla scoperta delle meraviglie del mondo attorno a loro, e forse anche di una balena.


q20
Maria Ana Peixe Dias, Inês Teixeira Do Rosārio, Bernardo P. Carvalho, Là fuori. Guida alla scoperta della natura, Mondadori, 2016, albo illustrato

“Natura dove sei?” Alla domanda, molto potente per il mondo contemporaneo, che vive principalmente in ecosistemi urbani, risponde questo vero e proprio manuale della natura selvaggia. Ricchissimo di spunti scientifici, Là fuori invita i lettori e le lettrici ad usare l’osservazione, anche dei più piccoli insetti, scoprire l’incredibile e misteriosa potenza della fauna e della flora più comune. Per scoprire ciò che di selvaggio ancora ci circonda.


q20
Guido Quarzo, Anna Vivarelli, La danza delle rane, Editoriale scienza, 2018

Nella prima metà del Seicento Lazzaro Spallanzani studiava le rane per scoprire cosa in natura è in grado di generare la vita, portando un grande contributo alla microbiologia e agli studi su batteri e virus. Questo romanzo storico ne ricostruisce un ritratto inedito a partire dalla storia di un giovane ragazzo che seguirà il naturalista in un avventura nel regno del sapere e in un intricato mistero.



Scuola primaria: esplorare lo spazio


q20
Mathias Arregui, Anne Margot Ramstein, Dentro fuori, La Margherita, 2018, albo illustrato

Questo albo senza parole è fatto di un ping-pong di sguardi – in una pagina ciò che sta dentro e nell’altra come lo vediamo da fuori – e crea un crescendo di situazioni possibili, slittamenti di senso, spostamenti nello spazio, spargendo dietro di se moltissimi indizi che guideranno il lettore ad una inattesa e sorprendente svolta finale.


q20
Crushiform, A tutta velocità, L’ippocampo, 2013, albo illustrato

La velocità è la relazione fra lo spazio e il tempo ed è il movimento di ciò che ci circonda, che va più o meno lento. In questo albo dalla grafica impeccabile, la velocità è una chiave per riflettere sulla relazione fra fenomeni e creature apparentemente distanti nel tempo e nello spazio, ragionando sul senso della relatività e della gerarchia fra vari sistemi di valori e di pensiero.


q20
Aleksandra e Daniel Mizielinski, Mappe, Electa Kids, 2013, albo illustrato

Quanti e quali sono i dati di cui si ha bisogno per conoscere un luogo? Strizzando l’occhio ai vecchi atlanti, Mappe intreccia la cultura materiale, la cucina, il paesaggio, gli usi e costumi, i nomi della cose, fauna e flora, utilizzando le figure, tante piccole icone per restituire l’incredibile varietà di tutte le cose che sono sulla nostra terra.


q20
Mariapaola Pesce, Martina Tonello, Case nel mondo, Electa Kids, 2018, albo illustrato

Un giro del mondo sotto forma di case: dall’igloo alla casa-barca, dal cottage inglese alla roulotte, le autrici creano un minuzioso panorama dei tanti modi di abitare in aree diverse del globo e interrogano il lettore su quali siano le caratteristiche e i dettagli che ci fanno sentire a casa.


q20
Peter Sís, Il muro, Rizzoli, 2008, albo illustrato

La parabola di una infanzia sotto dittatura, quella del grandissimo illustratore Peter Sís, classe 1948, che cresce nella Cecoslovacchia post bellica. Un gioco fra memorie e immagini simboliche in cui la dialettica fra potere e ribellione è raccontata con forza e ironia attraverso il contrasto fra il bianco e nero, il rosso e l’esplosione del colore, che sfugge ad ogni confine e classificazione.



Scuola secondaria di primo grado


q20
Julia Billet, Claire Fauvel, La guerra di Catherine, Mondadori, 2018, fumetto

Una grande passione, quella per la fotografia e per una macchina Rolleiflex, terranno viva Rachel, che per sfuggire leggi razziali diventerà Catherine e vivrà una vita di fughe e segreti, ma anche incontri e amicizie. Un racconto a fumetti in cui una macchina fotografica e la visione di una ragazzina si trasforma in filtro per leggere la tragicità della guerra e la forza della resistenza


q20
William Grill, I lupi di Currumpaw, Rizzoli, 2017, albo illustrato

Uno straordinario libro illustrato, né albo né fumetto, che attraverso il confronto e lo scontro tra comunità umana e branchi di lupi racconta uno spaccato di storia americana e riflette sul rapporto uomo/natura, e mondo tradizionale/mondo moderno.


q20
Tom Haugomat, Nello spazio di uno sguardo, Terre di Mezzo, 2019, albo illustrato

Lo spazio di uno sguardo è la distanza che connette molte esperienze: venire alla luce, scoprire il cielo e gli astri, innamorarsi, esperire il lutto. L’albo quasi muto ripercorre l’arco di una intera esistenza, quella di un uomo e del suo desiderio di diventare un esploratore del cosmo, con una duplice visione: quella dall’esterno del lettore e la soggettiva del protagonista, sempre filtrata dai mille oggetti attraverso cui ogni giorno si osserva il mondo.


q20
Jacqueline Kelly, L’evoluzione di Calpurnia, Salani, 2015

Ora che non è più una bambina, Calpurnia dovrebbe diventare una brava donna di casa per trovare presto marito, come vuole la rigida tradizione del Texas alla fine dell’Ottocento. Ma lei non ne vuole sapere: ama la natura, la libertà, ha una passione sconfinata per piante e animali, che conosce in modo incredibilmente dettagliato e di cui sa i nomi scientifici, ed è sicura che sia quella la sua strada.


q20
Joel Meyerowitz, Guarda! La fotografia spiegata ai ragazzi, Contrasto, 2017

Un libro per avvicinarsi alla fotografia, in cui l’autore commenta una selezione di immagini dei più grandi fotografi del Novecento. Si scoprono così aneddoti sugli artisti ma soprattutto ciò che è importante per fare fotografia: piani, sequenze, tempismo, contrasti e soprattutto l’acutezza dell’occhio che sorprende ogni volta il mondo sotto una nuova luce.


q20
Marco Tabilio, Marco Polo, BeccoGiallo, 2015, fumetto

Prigioniero in una prigione genovese assieme a Rustichello da Pisa, Marco Polo racconta la sua storia al compagno di cella. Marco Polo, il grande esploratore e commerciante veneziano, l’amico e consigliere del Kublai Khan, l’uomo che ha percorso la Via della Seta fino al cuore della Cina. Più volte. Da questo incontro nascerà Il Milione, l’incredibile biografia di un viaggiatore come pochi ne sono vissuti.



Scuola secondaria di secondo grado


q20
Gerald Durrell, La mia famiglia e altri animali, Adelphi, 1990

Gerald Durrell, zoologo inglese grade naturalista, racconta la sua infanzia sull’isola di Corfù nei primi anni 40. Un isola esotica, una bislacca famiglia di inglesi trapiantati in una splendida isola assolata. E soprattutto una schiera di animali che il giovane Gerry scopre in una quotidianità in mezzo alla volitiva natura greca, e poi porta in casa, generando bizzarre ed esilarati storie di convivenza in cui si scopre la fortissima somiglianza fra uomini e bestie.


q20
Emmanuel Guibert e Didier Lefèvre, Il fotografo, Coconino Press – Fandango, 2016, fumetto

Didier Lefèvre era un fotoreporter. Seguì una troupe di Medici Senza Frontiere in Afghanistan, ricavandone un archivio fotografico impressionante. Emmanuel Guibert ne riporta a fumetti il racconto viaggio, tra Mujahidin e valichi montani, sale operatorie d’emergenza e la costante paura degli elicotteri russi, integrando disegno e fotografia, in una dialettica continua tra linguaggi diversi che dal reale scivola nel racconto e viceversa.


q20
Konrad Lorenz, L’anello di Re Salomone, Adelphi, 1989

Una leggenda racconta che il Re Salomone avesse un anello magico che gli permetteva di parlare con tutti gli animali. Konrad Lorenz non possiede alcun anello eppure riesce a fare lo stesso (anche se, ammette lui, solo con alcune specie). Amante degli animali fin da piccolo, Lorenz accetta a malincuore di non poter diventare un uccello acquatico e in cambio convince i genitori a regalargli delle oche. Inizia così a coltivare lo sguardo che lo farà diventare il padre dell’etologia moderna.


q20
Alice Milani, Marie Curie, Becco Giallo, 2017, fumetto

Alice Milani racconta in questo fumetto la vita di Marie Curie, straordinaria donna di scienza che, spinta da un incrollabile amore per la conoscenza, ha fatto fare al sapere un passo in più. Dalla vita personale alla ricerca, passando per successi e difficoltà – non ultima quella di essere donna in un ambiente (quello accademico) convintamente maschilista – seguiamo Curie dagli albori della sua carriera fino all’affermazione personale e professionale, in un ritratto accurato e al tempo stesso coinvolgente.


q20
Marie-Aude Murail, Miss Charity, Giunti, 2017

Londra, Ottocento. Charity non deve dare nell’occhio, non deve fare rumore, deve essere invisibile, come ogni bambina beneducata che si rispetti. Le importa poco in realtà, perché Charity è una sognatrice, piena di interessi e di passioni. Alleva e studia animali di ogni tipo, è interessata ai funghi e alle persone che la circondano, e manifesta un talento sorprendente per la pittura. Coraggiosa e determinata è disposta a tutto per realizzare i suoi sogni e soprattutto è pronta a combattere per essere se stessa.


q20
Zerocalcare, Kobane Calling, Bao Publishing, 2016, fumetto

Il reportage di un ragazzo di Rebibbia che parte per la Siria alla scoperta del Rojava. Perte perché lì c’è un manipolo di persone che resiste, tra mille difficoltà e le contraddizioni del resto del mondo, all’avanzata dell’Isis. Perché lì è in corso una guerra di cui sappiamo poco. Perché lì, in Siria, sta avvenendo qualcosa di importante, che ci impone di interrogarci sul senso di libertà e democrazia, e sui sacrifici e il prezzo da pagare per mantenerle.


  • 0